,,

Mascherina FFP2 sempre in luoghi chiusi? Cosa dicono gli esperti

Tra gli esperti è aperto il dibattito sull'utilizzo esclusivo delle mascherine FFP2 nei luoghi chiusi

Le mascherine chirurgiche sono sufficienti per contenere la diffusione del Covid nei luoghi chiusi e maggiormente affollati? In queste situazioni sarebbe opportuno utilizzare sempre le mascherine FFP2? Il dibattito è aperto anche in Italia, con diversi punti di vista all’interno del mondo scientifico.

Come riporta ‘TgCom24’, secondo Crisanti l’uso della mascherina FFP2 dovrebbe valere per negozi e bus, visite negli ospedali e anche in caso di viaggi in auto con accanto persone non conviventi.

Di diversa opinione Fabrizio Pregliasco, che ritiene non indispensabile l’abbandono della mascherina più comunemente usata.

Questo il pensiero di Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico: “Sicuramente le FFP2 hanno una capacità filtrante maggiore. Ma attenzione: c’è un problema di forniture, hanno un costo maggiore e in questo momento chi sta in ospedale rappresenta la priorità assoluta”.

Ancora Miozzo: “Andare a fare la spesa al grande centro commerciale invece non lo è. Se le FFP2 sono disponibili per tutti, ben venga. In un momento di penuria, però, la precedenza va agli ospedali”.

Covid, la doppia mascherina serve davvero?

La scelta della mascherina più idonea a contrastare la diffusione del coronavirus è un dibattito aperto anche negli Stati Uniti d’America.

Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per lo studio delle malattie infettive (Niaid), ha rilanciato l’idea della doppia mascherina: “Se hai una protezione fisica con uno strato e ne metti un altro, il buonsenso ci dice che la protezione sarà più efficace”.

Secondo Giorgio Buonanno, professore ordinario di Fisica tecnica ambientale dell’Università degli Studi di Cassino e docente delle Queensland University of Technology di Brisbane, in Australia, la doppia mascherina “può aiutare a colmare eventuali spazi vuoti” derivanti dalla vestibilità dei dispositivi.

Buonanno ha spiegato al ‘Corriere della Sera’: “La mascherina deve sigillare il viso. Può essere una buona idea provvedere alla capacità filtrante con una mascherina chirurgica o Ffp2 e all’aderenza al volto con una mascherina di stoffa messa sopra. Se si riesce ad aggiungere un tessuto che in qualche modo fa aderire meglio le mascherine, si raggiunge una protezione che arriva anche al 90%”.

 

VirgilioNotizie | 30-01-2021 11:01

Mascherine, quanto proteggono e quali usare: la guida Fonte foto: ANSA
Mascherine, quanto proteggono e quali usare: la guida
,,,,,,,