,,

Marta Fascina torna alla Camera dei Deputati dopo il lutto per Silvio Berlusconi: in aula per il dl Caivano

In Parlamento si è rivista Marta Fascina: il ritorno dopo la morte di Silvio Berlusconi per la fiducia al decreto Caivano alla Camera dei Deputati

Pubblicato il:

Nella giornata cruciale in Parlamento per il voto sul decreto Caivano si è rivista Marta Fascina, ritornata a sedere alla Camera dei Deputati per la prima volta dopo la morte di Silvio Berlusconi. Fascina aveva dichiarato alcuni giorni fa di essere ancora in lutto, ma che avrebbe fatto presto ritorno fra gli scranni di Montecitorio. La deputata in un certo senso ha rubato la scena, attirando con la sua presenza l’attenzione dei media, a dispetto dei calcoli sul numero dei voti necessari per approvare il decreto.

Marta Fascina “porta con sé” Berlusconi

Il ritorno di Marta Fascina nell’emiciclo della Camera dei deputati dopo 5 mesi, dalla scomparsa del Cavaliere, non è certo passato inosservato.

Un’apparizione che è stato caratterizzata da particolari che non sono sfuggiti all’attenzione dei giornalisti e dei fotografi presenti. Il volto di Silvio, presente sulla cover dello smartphone. E poi il “solitario” a forma di cuore al dito, regalo di Berlusconi ricevuto durante le “nozze simboliche” celebrate a Villa Gernetto nel marzo del 2022.

marta fascina camera dei deputati cover silvio berlusconiFonte foto: ANSA

Particolare difficile da non notare: sullo smartphone di Marta Fascina, una cover con il volto di Silvio Berlusconi

Gli accompagnatori

Per il suo ritorno Marta Fascina è stata accompagnata da alcuni dei suoi stretti collaboratori, tra cui l’ex compagno di liceo, il sottosegretario ai Trasporti, Tullio Ferrante, e Stefano Benigni. Il suo ingresso a Montecitorio, prima delle cinque del pomeriggio, è stato accolto da Paolo Barelli, il presidente dei deputati di Forza Italia.

All’interno dell’emiciclo, sebbene parzialmente vuoto, numerosi parlamentari si sono avvicinati a salutarla, come i deputati vicini a Ronzulli e Tajani. Stretta di mani da Francesco Battistoni, Alessandro Cattaneo e il vicepresidente della Camera, Giorgio Mulè.

Baci sulla guancia e brevi conversazioni, in alcuni casi, poi il silenzio e l’attenzione nell’eludere i tentativi dei giornalisti di ottenere dichiarazioni dopo la lunga lontananza dal Parlamento.

Il commento di Barelli

Il presidente dei deputati di Forza Italia, Paolo Barelli, ha commentato questo ritorno di Fascina affermando che è stato come il “primo giorno di scuola”. Stefano Benigni ha aggiunto che Marta Fascina era emotivamente provata ma stava procedendo con calma, passo dopo passo.

Si prevede che Marta Fascina continuerà a partecipare attivamente alle attività parlamentari, in particolare alle votazioni sulla legge di bilancio. Nel frattempo, almeno per una notte resterà a Roma, in quella Villa Grande sulla Via Appia Antica che negli ultimi anni si è confermato il quartier generale nella Capitale di Silvio Berlusconi.

marta fascina ritorno camera dei deputati silvio berlusconi Fonte foto: ANSA

La scelta ideale per l'autumobilista

,,,,,,,,