,,

Marco Carta e l'accusa di furto: "Ecco cosa mi preoccupa di più"

Il cantante Marco Carta, accusato di furto aggravato, è tornato a parlare della vicenda che lo ha visto protagonista

Marco Carta, in occasione di un’intervista promozionale per l’uscita del suo disco “Bagagli leggeri” e del suo libro “Liberi di amare“, è tornato a parlare dell’accusa di furto aggravato nei suoi confronti.

Un mese fa, il cantante è stato arrestato e, poi, rilasciato in seguito a un furto di sei magliette alla Rinascente di Milano. Il processo si terrà a settembre. Ai microfoni del “Corriere della Sera”, Marco Carta ha dichiarato: “Non mi rimprovero niente. Quando una persona non è conscia di determinate situazioni non può rimproverarsi qualcosa”.

In merito alla notizia secondo cui la Procura di Milano avrebbe fatto ricorso contro la mancata convalida del suo arresto, il cantante ha detto: “Non sono preoccupato. In realtà a noi non è arrivata la notifica quindi questa notizia potrebbe essere esatta o no. Anche se fosse, non sono preoccupato. Sono sereno. Quello che mi preoccupa di più è l’accanimento generale. Questo è quello che non mi fa piacere. Quanto più la gente è accanita, però, tanto più affetto ricevo. Questo è assurdo”.

VirgilioNotizie | 04-07-2019 11:15

Marco Carta e l'accusa di furto: "Ecco cosa mi preoccupa di più" Fonte foto: Ansa
,,,,,,,