,,

Mangia pesce e rischia la vita: grave dimenticanza del cuoco

Sfiorata la tragedia in Puglia dove una donna è stata ricoverata in ospedale

Se l’è vista davvero brutta ma ora è salva dopo un’operazione di chirurgia. Sfiorato il dramma da ristorante in Puglia dove una donna si è sentita male dopo aver mangiato un pranzo a base di pesce e aver accusato forti dolori al collo tanto da rendere necessario il ricovero in ospedale.

E’ successo a Porto Cesareo, in provincia di Lecce. La donna si era recata in uno dei tanti ristoranti della zona, luogo turistico specie d’estate. Qui ha ordinato un menù a base di pesce. Nei giorni successivi la signora ha cominciato ad accusare prima un forte dolore al collo. Poi, in poco tempo, si è sentita poco bene e le è venuta la febbre.

La donna si è recata al pronto soccorso dove, dopo i primi esami del caso, soprattutto la radiografia, è stata da subito ricoverata e poi operata di urgenza all’esofago per la rimozione di un corpo estraneo. Che cosa era successo? Un amo da pesca le si era conficcato in gola durante la deglutizione. Molto probabilmente, secondo la ricostruzione della Gazzetta del Mezzogiorno, un pezzo di amo era rimasto nell’impasto delle polpette di polpo che la donna aveva mangiato. Il pezzo di uncino le si è poi conficcato in gola. Una grave dimenticanza da parte del cuoco e di tutta la cucina del ristorante.

Ora la donna è fuori pericolo ed è costantemente monitorata nel reparto di terapia intensiva post operatoria dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

VirgilioNotizie | 26-11-2019 12:21

Conte a cena in centro Roma con ministri, lavorato tanto Fonte foto: Ansa
,,,,,,,