,,

Mamma cacciatrice diventa preda degli haters

"Caccio cibo genuino per i miei figli" la giustificazione della donna

C’è voluto un attimo per passare da cacciatrice a preda. Nella bufera del web ci è finita una mamma oggetto di feroci polemiche per la sua attività di caccia portata fieramente avanti con il solo scopo di sfamare la propria famiglia, in particolare i figli. Gli animalisti, ma non solo, non l’hanno mandata giù e l’hanno attaccata.

Lei si chiama Rachel Carrie: mamma, cacciatrice, cuoca e anche influencer allo stesso tempo. Vive nello Yorkshire ed ha 35 anni. Come lei stessa ha dichiarato, nel tentativo di giustificare la sua arte venatoria: “Preferisco dare ai miei figli carne da mangiare che non sia di dubbia provenienza, quindi la caccio direttamente io” ha detto ospite di un programma tv. Parole avvalorate da foto e video che ritraggono la stessa Rachel sul suo profilo Instagram intenta a cucinare la selvaggina ogni volta che ha fatto caccia grossa.

Di recente Rachel ha anche scritto un libro di ricette per cucinare la selvaggina cacciata. Fagiani, anatre, piccioni, lepri e tutto quello che la natura ed il suo fucile le fanno prendere. Alla mira di Rachel non sfugge niente o quasi. Solo l’anno scorso, ha ucciso e cucinato più di 80 fagiani, 40 anatre e circa 125 piccioni. Ma ora a tenerla sotto mira sono i tanti haters tra i suoi oltre 60 mila followers che la accusano di essere un’assassina e una terrorista. E non sono mancate minacce e insulti. Contro cui la mamma inglese sta cercando di ribellarsi: “Quando si tratta di razzismo ed omofobia scattano le denunce in questo caso non si può fare nulla”. Anzi oltre il danno la beffa visto che Instagram le avrebbe oscurato alcune foto per il contenuto eccessivamente cruento trattandosi di animali morti.

VIRGILIO NOTIZIE | 25-11-2019 16:58

rachel Fonte foto: Instagram Rachel Carrie
,,,,,,,