,,

Lutto nel mondo della musica, addio a Irene Fargo: da "La donna di Ibsen" a "Come una Turandot", chi era

La cantante e attrice era malata da tempo, ad annunciare la sua morte è stata l'amica e produttrice discografica Giovanna Nocetti

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La musica italiana è in lutto per la morte di Irene Fargo, al secolo Flavia Pozzaglio. La cantante e attrice, volto noto del mondo dello spettacolo grazie alle fortunate partecipazioni a Sanremo, aveva 59 anni.

Regna ancora il mistero sulle cause del decesso, a provocare la morte, sebbene la notizia non sia stata ufficializzata, potrebbe essere stata una malattia di cui l’ex cantante, due volte finalista al festival dei Fiori, ha sofferto negli ultimi giorni della sua vita.

Irene Fargo, la malattia e la morte

Ad annunciare la morte della cantante ci ha pensato la cantante e produttrice discografica Giovanna Nocetti, nota a tutti come Giovanna. “Ciao Irene, voglio ricordarti così. Ci siamo volute bene sinceramente. Mi mancherai.. Riposa in pace. Tua Giò”, ha scritto Nocetti su Facebook.

La cantante, che avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 1 novembre, è morta presso la propria abitazione di Chieri. Come riferito da diverse testate locali, la bresciana era malata da tempo e il decesso sarebbe legato proprio alla malattia che la affliggeva.

Lutto nel mondo della musica, addio a Irene Fargo: da "La donna di Ibsen" a "Come una Turandot", chi eraFonte foto: ipa

Da Castrocaro a Sanremo, chi era

La Fargo aveva esordito nel 1989 con la partecipazione al Festival di Castrocaro e solo due anni dopo, nel 1991, arrivò il successo con il suo primo Sanremo con “La donna di Ibsen“, brano che le permise di classificarsi seconda tra le nuove proposte. Con il 45 giri uscì anche la ristampa dell’album uscito l’anno prima. Nella ristampa c’era anche un altro inedito, “Ti do una canzone“, cantato in duetto con Grazia Di Michele, che ebbe un notevole successo.

Nel 1992, alla seconda partecipazione a Sanremo tra le nuove proposte, arrivò ancora il secondo posto con il brano “Come una Turandot”. Questa volta l’omaggio venne fatto all’opera di Giacomo Puccini. Nello stesso anno Irene ottenne anche un terzo posto al Cantagiro. Tra il 1997 e il 1999 pubblicò altri tre dischi diventando una presenza fissa nei programmi Rai di Paolo Limiti.

Nel 2009 fu tra le artiste che salirono sul palco di San Siro per il concerto “Amiche per l’Abruzzo“. Negli ultimi anni era apparsa spesso in programmi di Tv2000. E nel 2012 aveva pubblicato un nuovo album, “Crescendo”.

La vicinanza di Renato Zero

Nelle ultime settimane diversi artisti avevano speso parole di incoraggiamento per la cantante sui social. Tra questi anche Renato Zero, che il 15 giugno aveva scritto per lei un lungo messaggio.

“Abbiamo amici fortunati ed altri a cui la sorte ha riservato un percorso più difficile. Irene Fargo è un’anima buona e generosa. Un’artista sensibile e appassionata. Il mio pubblico sa da sempre, dove posare lo sguardo e a chi consegnare il proprio cuore. Sono certo che la nostra carezza ad Irene le sarà davvero gradita e le farà un gran bene!” aveva scritto l’artista 71enne romano.

fargo Fonte foto: IPA
,,,,,,,