,,

Luigi Di Maio svela la sua battaglia: l'attacco di Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d'Italia ha attaccato il ministro degli Esteri sul sistema di vigilanza bancario

Il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, ha spiegato in un post su Facebook la sua battaglia sulle concessioni autostradali e ha svelato le prossime mosse sul decreto Milleproroghe. Intanto, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha lanciato un duro attacco al ministro degli Esteri.

“Che sia chiaro: bisogna avviare un percorso che ci porti alla revoca delle concessioni autostradali“, ha scritto Di Maio su Facebook. “Chi si oppone a tutto questo di sicuro non fa il bene del Paese. Sono sicuro che anche in questa occasione il governo, con grande senso di responsabilità, darà dimostrazione di compattezza”.

“Nei prossimi giorni dovranno essere sciolti gli ultimi nodi in merito al Dl Milleproroghe”, ha aggiunto”, “approvato ieri in cdm ‘salvo intese’. Ma intanto ho notato che qualcuno continua a lamentarsi della norma sulle concessioni autostradali”.

A proposito della revoca delle concessioni autostradali ha aggiunto: ” Non dimentichiamoci che questa gente si è arricchita con i soldi dei cittadini, dimenticandosi però di fare manutenzione a ponti e strade. Per noi questa è una battaglia di civiltà, perché serve giustizia per le vittime del ponte Morandi”.

Infine, Di Maio ha annunciato: “Ieri, in occasione della riunione con i facilitatori, è nato un gruppo di lavoro che sarà coordinato da Danilo Toninelli per attivare il percorso per gli Stati Generali che saranno a marzo. L’obiettivo è lavorare ad una nuova carta dei valori del Movimento. Dopo aver messo in sicurezza il governo, e chiuso una manovra per tutelare i cittadini, adesso pensiamo al futuro del Movimento 5 Stelle”.

Giorgia Meloni all’attacco

Intanto, Giorgia Meloni ha lanciato un duro attacco a Luigi Di Maio, sempre su Facebook: “Dopo i dissesti finanziari di Carige e Popolare di Bari, Di Maio scopre che c’è qualcosa che non va nel sistema di vigilanza bancario e che Bankitalia deve assumersi delle responsabilità. Buongiorno”.

“Peccato che il M5S abbia bocciato, insieme a tutte le altre forze politiche del Parlamento, la proposta di Fratelli d’Italia sulla nazionalizzazione della Banca d’Italia“, ha aggiunto, “che serviva anche a mettere fine a questo macroscopico conflitto d’interesse dove l’ente vigilante è di proprietà dei vigilati”.

“A questo si aggiunge il vergognoso rinvio dei lavori della commissione d’inchiesta sulle banche, voluto sempre dal M5S e dai suoi alleati del Pd”, ha specificato Meloni. “Il tempo della propaganda è finito, le crisi bancarie in Italia sono ormai un sistema per trasferire denaro dai cittadini alla casta dei banchieri e loro sodali, o si passa ai fatti dando seguito alle nostre proposte o almeno si eviti di continuare a prendere in giro i cittadini”.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-12-2019 18:18

I 10 personaggi che hanno segnato il 2019 Fonte foto: Ansa
I 10 personaggi che hanno segnato il 2019
,,,,,,,