,,

Lucio Dalla, a Sorrento il murales di Jorit a dieci anni dalla morte del cantante

Lucio Dalla è morto il 1 marzo 2012 nel corso di una tournée in Svizzera. Tra gli eventi in ricordo, l'opera dello street artista Iorit a Sorrento

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Per i dieci anni della scomparsa di Lucio Dalla, Sorrento ricorda il cantante con un murales. A realizzarlo sulla parete di un edificio del centro è stato l’artista Jorit, già conosciuto per aver realizzato altri ritratti di persone famose come Maradona o Pier Paolo Pasolini, entrambe a Napoli. L’opera rientra all’interno di una serie di iniziative messe in campo dal comune del napoletano per ricordare l’artista bolognese, insignito della cittadinanza onoraria di Sorrento nel 1997.

La morte di Lucio Dalla il 1 marzo 2012

Lucio Dalla è morto per un attacco cardiaco il 1 marzo del 2012 a Montreaux, in Svizzera, dove si trovava per una serie di concerti. Tre giorni dopo, il 4 marzo, avrebbe compiuto 69 anni. Di formazione musicista, Lucio Dalla è diventato negli anni un cantautore molto amato e conosciuto in Italia per brani come Caruso, Attenti al lupo, L’anno che verrà e Piazza grande.

Lucio Dalla, a Sorrento il murales di Jorit a dieci anni dalla morte del cantanteFonte foto: Instagram
Iorit al lavoro sul murales di Lucio Dalla a Sorrento

Murales Lucio Dalla: le parole di Iorit

Il murales è stato inaugurato sabato 19 febbraio alla presenza del sindaco di Sorrento Massimo Coppola. Per l’occasione, come riporta La Repubblica, Jorit ha commentato: “Sono felicissimo di essere a Sorrento. Per me si tratta di un ritorno in penisola sorrentina, dopo l’esperienza a Maiano con il maestro Marcello Aversa”.

Poi ha aggiunto: “Un gruppo di giovani, i colori, l’arte, la solidarietà, il ricordo di un artista unico come Lucio Dalla: tutto questo mi ha spinto ad accogliere l’invito del Comune di Sorrento e dell’associazione Nemesi”.

Dieci anni senza Lucio Dalla: il ricordo di Sorrento

Oltre al murales, Sorrento ha in programma dal 4 marzo al 3 aprile diversi eventi per celebrare i dieci anni dalla morte del cantautore bolognese. La rassegna si chiama ‘I colori di Lucio’. Dalla musica al cinema, ogni passione dell’artista è rappresentata da un colore.

Il calendario è stato presentato sabato 19 febbraio presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, alla presenza del sindaco Massimo Coppola e del presidente dell’associazione Nemesi Matteo Acampora.

Dieci anni senza Lucio Dalla: il ricordo di Bologna

Non solo Sorrento. È intenso il calendario di eventi con i quali Bologna, città natale di Dalla, ricorderà l’artista. Tra questi c’è la mostra al Museo Civico Archeologico intitolata “Anche se il tempo passa”, con data di apertura prevista il 4 marzo, giorno della sua nascita.

La mostra è stata ideata e organizzata da Cor e curata da Alessandro Nicosia con la Fondazione Lucio Dalla, il Comune di Bologna e il patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Esporrà al pubblico documenti, fotografie e materiali che ricostruiscono l’intero percorso umano e artistico di uno dei cantanti più amati nella storia della musica italiana.

Il documentario ‘Senza Lucio’ su Amazon Prime

La figura di Lucio Dalla, nel 2015, è stata anche al centro di “Senza Lucio”, documentario di Mario Sesti, prodotto da Erma Productions e distribuito da Unipol Biografilm Collection – I Wonder Pictures, disponibile sul servizio streaming Amazon Prime Video.

Il servizio di Amazon offre ai clienti un’ampia selezione di film, serie e contenuti sportivi, senza alcun costo aggiuntivo oltre quello dell’abbonamento e su centinaia di dispositivi compatibili.

Ora sarà disponibile gratis anche per i nuovi utenti che decideranno di sottoscrivere la prova gratuita di un mese. Iscriviti ora alla prova gratuita di Amazon Prime Video.

TAG:

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,