,,

"Brutale censura dalla Rai": lo sfogo di Luca Barbareschi

Il direttore del Teatro Eliseo sarebbe dovuto essere ospite di alcuni programmi Rai che però avrebbe annullato gli impegni dopo i guai con la legge

L’attore e direttore artistico del Teatro Eliseo Luca Barbareschi, recentemente rinviato a giudizio con l’accusa di traffico di influenze illecite, ha denunciato in una nota di essere stato vittima di un “brutale censura” da parte della Rai. Barbareschi, secondo quanto evidenziato da Ansa, si è infatti detto “dispiaciuto che la Rai abbia annullato la mia partecipazione nei suoi canali”.

Spiegando i prossimi impegni che lo avrebbero visto coinvolto, l’attore ha accusato la Rai di aver cancellato gli appuntamenti “a causa del mio recente rinvio a giudizio per traffico di influenze“.

“Nonostante non ci sia arrivata una comunicazione scritta, anche altre trasmissioni si sono allineate con la scelta della Direzione Rai. I fondamenti etici del Codice della Rai sembrano non rispettare il democratico motto ‘la legge è uguale per tutti’. Se ciò fosse vero ci sarebbe un’ecatombe nel palinsesto dei programmi Rai affollati da ospiti più o meno illustri indagati o rinviati a processo” ha proseguito.

Poi la denuncia: “Piuttosto mi sento vittima di un nuovo episodio di discriminazione, un’altra beffa per chi come me sta cercando disperatamente di mantenere in vita un teatro. Impedirmi di fare la promozione del mio spettacolo sui canali della Rai è un atto di brutale censura. Equivale a condannare chi è in attesa di giudizio prima di una sentenza di innocenza o colpevolezza”.

VIRGILIO NOTIZIE | 02-12-2019 15:22

luca-barbareschi Fonte foto: Ansa
,,,,,,,