,,

L'ospedale di Bergamo chiede aiuto: "Servono medici e infermieri"

È l'appello di Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina del Papa Giovanni XXIII

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Con un video messaggio pubblicato su Facebook Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, lancia l’appello e chiede aiuto a tutto il mondo. Nel video, titolato ‘Please, help us’, il dirigente medico parla in lingua inglese e illustra la situazione attuale: «Siamo in piena emergenza a causa del coronavirus. Il nostro personale, medici e infermieri sta lavorando giorno e notte, innumerevoli ore, per combattere questa incredibile situazione. Noi non sappiamo quanto a lungo questa pandemia durerà». Poi aggiunge: «Ho due messaggi, il primo è per la popolazione: Per favore restate a casa. Il secondo è per chiunque voglia aiutarci: Abbiamo un disperato bisogno di medici e infermieri, oltre che di apparecchi di ventilazione e dispositivi di protezione individuale». Infine il direttore del Dipartimento di Medicina spiega come fare per aiutare l’ospedale: «La ONG Cesvi ci sta aiutando con una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme, quindi se potete aiutateci. E se siete personale sanitario siete più che benvenuti a unirvi a noi per combattere il coronavirus».

Il post in questione ha ricevuto molte condivisioni e diversi utenti hanno colto l’occasione per esprimere la propria opinione: «Nonostante quello che è successo in Cina, lo stato italiano come al solito ha dimostrato di essere completamente impreparato nonostante si poteva prevedere che prima o poi sarebbe arrivata anche qui da noi. Ancora una volta siamo qui a chiedere aiuto ma le colpe sono quasi tutte nostre», «Tutte le scelte sbagliate fatte da questo Paese si stanno ritorcendo contro. Numero chiuso alle professioni sanitarie, adesso servono medici e infermieri. Abolita la leva obbligatoria, non abbiamo un esercito. Per non parlare di tutte le mosse sbagliate del governo», «Il personale ospedaliero deve lavorare in sicurezza! Ad oggi, il governo e le regioni non riescono a tutelarli. Già troppi infettati e non solo»

Ospedale Papa Giovanni XXIII Fonte foto: Twitter
,,,,,,,