,,

Lockdown totale: il mondo della politica attacca Walter Ricciardi

La proposta di chiudere tutto fatta da Walter Ricciardi non è piaciuta ai politici, che non vogliono un nuovo lockdown nazionale

Walter Ricciardi, consigliere del ministro Roberto Speranza, ha ribadito su Rai 3 l’esigenza di un nuovo lockdown per sconfiggere definitivamente il coronavirus. “Il ministro credo sia convinto di avviare questa nuova fase. Ci siamo parlati, non si è pronunciato perché sono decisioni che devono prendere il Governo e il presidente del Consiglio. Sicuramente siamo sulla linea” che prevede di “passare a questa fase. Speriamo che il governo l’appoggi”.

“La stessa proposta” per un lockdown “è stata fatta alla cancelliera Angela Merkel che l’ha accolta. Il ministro della Salute francese l’ha rifiutata. Il ministro Speranza credo sia convinto di avviare questa nuova fase. Spero che il presidente del Consiglio recepisca e vada in questa direzione, questo ci consentirà di tornare alla normalità in mesi, non in anni”, ha spiegato l’esperto nel salotto di Fabio Fazio.

“Non ho rapporti con il presidente del Consiglio. Ho rappresentato al ministro della Salute che serve un cambio di rotta che preveda una strategia no Covid imperniata su 3 pilastri: lockdown intensivo e limitato nel tempo per portare i nuovi casi sotto il limite di 50 ogni 100 mila abitanti, tracciamento e la vaccinazione a tutto spiano. Solo con queste tre attività insieme potremo tornare alla normalità”, ha continuato Walter Ricciardi.

“Con il ministro sono sempre stato in piena sintonia sul rigore delle misure, ma da settembre non siamo riusciti a essere impattanti pienamente sulle decisioni del governo soprattutto perché il precedente presidente del Consiglio e alcuni ministri non erano d’accordo sull’adozione di misure così forti. La nostra è stata una proposta costante di tenere il virus sotto controllo. Oggi ci sono alcune regioni italiane 5 volte sopra la soglia di 50 casi per 100 mila abitanti e la media italiana è 3 volte sopra questa soglia”, ha sottolineato.

Bisogna chiudere “perché salva vite. Nei Paesi che hanno eliminato il Covid la mortalità è 100 volte inferiore, a quel punto non si fanno più lockdown e non si chiudono più le scuole. Elimini l’influenza, i cittadini si spostano liberamente e si può incentivare il turismo. Bisogna convincere la popolazione e gli operatori economici, serve un sacrificio adesso per tornare a prosperare in futuro”.

Ospite a Che tempo che fa, Walter Ricciardi ha parlato di “dati terrificanti” che riguardano la sanità pubblica. “Solo in Italia il Covid ha determinato lo stop di 3 milioni di screening oncologici. Davanti a questi dati, ai dati dei morti per Covid e per patologie cardiovascolari, cosa aspettiamo?”.

SONDAGGIO – Sei d’accordo con Ricciardi, che chiede un nuovo lockdown nazionale?

Ricciardi critico per la gestione degli impianti sciistici e il sistema a zone

Sulla mancata riapertura degli impianti sciistici, chiusi fino al 5 marzo, “ho consigliato di essere sinceri sin dall’inizio. La pandemia è un evento che dura anni, da ottobre sappiamo che gli impianti sciistici non possono essere aperti. Il Paese che ha fatto entrare la variante inglese in Europa è la Svizzera, dove sono andati a sciare gli inglesi, negli impianti che sono stati tenuti pervicacemente aperti. Una maestra è tornata a scuola e ha infettato tutti i suoi allievi, da lì si è sparsa nelle scuole svizzere”.

Walter Ricciardi, intervenuto su Rai 3, ha dichiarato di non apprezzare il sistema a zone. “Nella zona rossa i casi diminuiscono, nella zona arancione restano stabili e in zona gialla aumentano. Sono stato al ristorante domenica scorsa, ho chiesto una saletta riservata. Ma se nella sala principale ci fosse stato un solo superdiffusore di variante inglese, si sarebbero infettati tutti”.

Ricciardi invoca il lockdown totale, la risposta di Salvini

Dopo le risposte degli scienziati, come quella di Matteo Bassetti, che ha attaccato Ricciardi, non sono tardate ad arrivare quelle del mondo della politica. Matteo Salvini ha dichiarato a Mezz’ora in più: “Mi fido dei medici e degli scienziati. Non mi va bene che questo consulente del ministro dica ‘bisogna chiudere tutto, ne parlerò con il ministro più tardi’. No. C’è un presidente del Consiglio che si chiama Mario Draghi? Prima di terrorizzare 60 milioni di abitanti, fai il favore di parlarne con il presidente del Consiglio”.

“Ci sono tanti scienziati che non la pensano come il dottor Ricciardi. Li metti attorno al tavolo e chi convince di più, numeri alla mano, ha ragione. Non ne possiamo più di aprire, chiudere”, ha proseguito il leader della Lega da Lucia Annunziata. Gli scienziati “si mettessero attorno a un tavolo, non possono dire dieci cose diverse”.

Ricciardi invoca il lockdown nazionale, l’ironia di Toti

Su Twitter si è espresso anche Giovanni Toti, governatore ligure e leader di Cambiamo. “Tutte le sante domeniche il superconsulente del ministero della Salute Walter Ricciardi invoca un nuovo lockdown totale. Ogni domenica i cittadini e le imprese italiane si chiedono perché non sia possibile un lockdown ad personam per Ricciardi. Aiuto presidente Draghi!”, ha scritto con ironia.

Ricciardi invoca il lockdown totale, la proposta di Sgarbi

“Sarebbe assurdo un nuovo lockdown totale. Significherebbe che siamo governati dalla paura. Per dare il segno della discontinuità, Draghi deve rinnovare il Comitato tecnico scientifico e cacciare, con Speranza, Walter Ricciardi”, ha scritto Vittorio Sgarbi sui social. “Draghi, subito dopo l’incarico ricevuto da Mattarella, aveva evocato la condizione depressiva degli italiani. Tuttavia, le analisi sbagliate dal Comitato tecnico scientifico e le prospettive senza speranza con la proposta di un nuovo lockdown totale fatta dal consigliere Walter Ricciardi, peraltro in contrasto con ricercatori ben più esperti di lui, non consentiranno a Draghi di fare uscire gli italiani dalla depressione economica e fisica”.

Italia Viva contro Walter Ricciardi e la proposta del lockdown nazionale

Anche dalle fila di Italia Viva sono arrivate aspre critiche. “Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute propone un nuovo lockdown nazionale. Ma non parlandone con Speranza, bensì dichiarandolo alla stampa, così da creare panico nel Paese. Assurdo. Gli italiani hanno bisogno di decisioni, non di annunci”, ha scritto il deputato Catello Vitiello su Twitter.

Duro anche il compagno renziano e senatore Marco Di Maio: “Mario Draghi, rivolgendosi ai suoi ministri, si è raccomandato di comunicare solo quando c’è qualcosa da dire. Vale anche per i collaboratori dei ministri come Walter Ricciardi. Gli italiani chiedono certezze e si aspettano risposte da chi ha il dovere di darle, non opinioni personali”.

VirgilioNotizie | 15-02-2021 08:50

Covid, assembramenti in centro a Roma: chiusa la Fontana di Trevi Fonte foto: ANSA
Covid, assembramenti in centro a Roma: chiusa la Fontana di Trevi
,,,,,,,