,,

Lockdown a Milano, l'ipotesi: Pregliasco avverte, replica Fontana

Il virologo Pregliasco ha avanzato l'ipotesi di un lockdown a Milano, a rispondere è il governatore della Lombardia Attilio Fontana

Mentre ieri si è raggiunto il record di contagi in un solo giorno dall’inizio dell’epidemia di coronavirus in Italia, Andrea Crisanti aveva già parlato dell’ipotesi di un lockdown a Natale per “resettare il sistema”. Sul tema è intervenuto anche il premier Giuseppe Conte che non ha escluso nuove misure restrittive e chiusure ma solo su base regionale. Così, si fa strada l’ipotesi di un giro di chiave per Milano, la città più colpita secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute.

Lockdown a Milano, l’ipotesi del virologo Fabrizio Pregliasco

A parlare per primo di un lockdown a Milano, dove solo ieri c’è stato un incremento di 1032 casi di cui 504 in città, è stato il virologo Fabrizio Pregliasco.

Potrebbe essere possibile – ha detto Pregliasco in merito alla chiusura di Milano -. Immaginiamolo come scenario. Lo ha fatto Boris Johnson in Inghilterra per le principali città, ma anche la Francia lo sta immaginando. Purtroppo non vedo perché noi dovremmo essere esentati”. Lo ha detto, come riporta Adnkronos, in un’intervista a Radio Popolare.

“Posso temerlo e bisogna immaginarlo e pianificarlo – ha aggiunto -, prendere interventi minori e avere soprattutto capacità di ridurre tutto ciò che è un contatto inutile, che in questo periodo va davvero posposto a periodi migliori”.

La decisione potrebbe arrivare in base “all’evoluzione di questi giorni, di questo weekend e da lì decidere il da farsi”.

Lockdown  a Milano: la replica del governatore Fontana

Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha risposto così all’ipotesi di un possibile lockdown a Milano: “Al momento non è assolutamente nelle nostre idee e nei progetti, non è previsto alcun tipo di lockdown“.

Rispondendo ai giornalisti a margine della presentazione del libro di Alberto Giannoni “Attacco alla Lombardia”, come riporta Ansa, Fontana ha chiarito: “Non abbiamo assunto né preso alcuna valutazione, dobbiamo ascoltare quello che dirà il Cts, quelli che saranno i nuovi numeri e poi fare delle valutazioni”, ha concluso.

VIRGILIO NOTIZIE | 15-10-2020 07:33

Gli effetti del Dpcm: città deserte come a marzo. Le immagini
Gli effetti del Dpcm: città deserte come a marzo. Le immagini
,,,,,,,