,,

Lockdown di 15 giorni per i non vaccinati, la proposta di Pregliasco per evitare 100mila contagi a gennaio

Il virologo della Statale di Milano ritiene necessario il ricorso alle chiusure per i non vaccinati come in Germania

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un periodo di chiusure mirate per attenuare gli effetti del Natale. Con Adnkronos, torna a parlare di lockdown il virologo dell’Università statale di Milano Fabrizio Pregliasco che, visto il ritmo di risalita dei contagi in Italia, prevede per gennaio di raggiungere i 100mila casi di Covid-19 al giorno. Per questo secondo il docente sarebbero necessari 15 giorni di limitazioni per i soggetti che non si sono ancora sottoposti al vaccino contro il coronavirus. Una strategia che del resto che starebbe cominciando a dare i primi frutti in Germania, dove è in vigore dall’inizio di dicembre.

Lockdown di 15 giorni per i non vaccinati, la proposta di Pregliasco per il dopo Natale: l’impatto di Omicron

Il virologo cita l’esempio tedesco e della gestione dell’emergenza di altre parti del mondo, da prendere a modello alla luce della diffusione sempre maggiore di Omicron: “Le democrazie occidentali hanno abdicato alla possibilità dell’eradicazione del virus. Pensiamo a quello che avviene in Cina, dove per un centinaio di casi chiudono una città di dieci milioni di abitanti: da noi non si può fare. Oggi con Omicron, però, il tentativo deve essere di mitigare la diffusione del virus e spalmare l’aumento dei casi nel tempo, evitando che gli ospedali vadano in tilt” sostiene Pregliasco.

Lockdown di 15 giorni per i non vaccinati, la proposta di Pregliasco per il dopo Natale: l’esempio tedesco

In Germania il lockdown parziale per i non vaccinati è stato introdotto all’inizio del mese, da quando vige il divieto di accesso ai negozi che non vendono beni di prima necessità per chi non è vaccinato o è guarito dal Covid.

“A questo punto per quel 10% di italiani che non si sono ancora vaccinati oggi c’è un rischio davvero alto di contagi, quindi si potrebbe prendere in considerazione un lockdown, solo per loro, magari limitato a 15 giorni. In Germania ha funzionato molto bene e oggi gli ospedali respirano”, è il suo punto di vista.

Lockdown di 15 giorni per i non vaccinati, la proposta di Pregliasco per evitare 100mila contagi a gennaioFonte foto: ANSA
Folla a Natale per le strade del centro di Milano

Lockdown di 15 giorni per i non vaccinati, la proposta di Pregliasco per il dopo Natale: rischio lockdown generalizzato

Il docente della Statale di Milano si aspetta di vedere nelle prossime settimane le conseguenze delle festività sull’epidemia: “Ho sempre detto, anche quando si parlava solo di sindromi influenzali, che i baci e gli abbracci durante il Natale sono tra i maggiori vettori dei virus respiratori. In questo periodo pandemico i contatti stretti tra parenti e amici avranno un effetto che vedremo nei prossimi 15 giorni quando riapriranno anche le scuole, potremmo arrivare a superare i 100mila contagi giornalieri” è la sua stima.

Per il virologo sarebbe comunque necessario rivedere le regole della quarantena attuali, per le quali, vista l’evoluzione dell’epidemia, si rischierebbe un lockdown di fatto: “È chiaro che in questa fase e con questa diffusività di Omicron dobbiamo considerare delle variazioni sulle modalità con cui interveniamo, altrimenti si va comunque verso un lockdown generalizzato vedendo quante persone oggi vaccinate, ma con figli giovani, sono costrette a casa in quarantena per contatti con positivi”, dice, evidenziando che “le indicazioni precedenti andavano bene con una contagiosità diversa, ora dobbiamo pensare a modalità differenti“.

Covid, nuove misure: tutte le restrizioni e le modifiche al Green pass adottate dal governo Fonte foto: ANSA
Covid, nuove misure: tutte le restrizioni e le modifiche al Green pass adottate dal governo
,,,,,,,,