,,

Liliana Resinovich "si è suicidata" secondo i consulenti della Procura: la svolta nel giallo di Trieste

Liliana Resinovich è morta per asfissia indotta da suicidio: la svolta nella relazione dei periti della Procura

Pubblicato il:

Liliana Resinovich si sarebbe suicidata, nessun mistero. Questo è quanto emerge dalla perizia dei consulenti della Procura sul giallo di Trieste.

Liliana Resinovich si è suicidata

L’esclusiva arriva da ‘Adnkronos’, che riporta il contenuto delle 50 pagine firmate dai periti della Procura che dovrebbero mettere la parola “fine” al giallo di Liliana Resinovich.

Di suicidio si parlava già dal mese di aprile dopo che dagli esami di laboratorio richiesti dalla Procura di Trieste era emerso che la 63enne sarebbe arrivata spontaneamente sul posto in cui è stato poi rinvenuto il suo cadavere.

Il luogo del ritrovamento del corpo di Liliana Resinovich

Nella sera di martedì 9 agosto, dunque, in 50 pagine firmate dal medico legale Fulvio Martinides e dal radiologo Fabio Cavalli a seguito della perizia richiesta dal sostituto procuratore Maddalena Chergia, emerge che i segni presenti sul corpo di Liliana Resinovich sarebbero “poco combatibili” con l’eventualità di un’aggressione, tanto meno il cadavere presentava segni di violenza.

La relazione dei consulenti

Per rispondere al mistero dei sacchetti non troppo stretti al collo, i consulenti indicano:

“Se è vero infatti che basta l’inspirio per far aderire il sacchetto agli orifizi del volto cagionando deficit di ossigeno, tale aderenza può essere anche intermittente o addirittura non esserci essendo sufficiente per il soffocamento l’accumulo progressivo di anidride carbonica espirata ed il rapido consumo dell’ossigeno nel poco volume aereo offerto dal sacchetto”.

Il caso Liliana Resinovich e il mistero della data

Liliana Resinovich era scomparsa il 14 dicembre 2021. Dopo essersi allontanata dalla sua abitazione si sarebbe inoltrata nei giardini dell’ospedale psichiatrico.

Il suo corpo è stato trovato il 5 gennaio 2022, e secondo le analisi di laboratorio Liliana sarebbe morta il 3 gennaio, circa 2 giorni prima del ritrovamento.

A colorare di giallo questo caso, oltre alla scomparsa, è stato il modo in cui si presentava il cadavere: la testa di Liliana Resinovich era avvolta in due sacchi di plastica non troppo stretti intorno al collo.

Il mistero, ora, avvolge il tempo trascorso tra il giorno della scomparsa e il giorno in cui Liliana sarebbe morta: non è dato sapere cosa abbia fatto la donna tra il 14 dicembre 2021 e il 3 gennaio 2022.

liliana-resinovich-1 Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,