,,

Libia, Conte ed Erdogan in coro: "Tregua permanente"

Colloquio tra il presidente turco e il premier italiano, al centro dell'incontro il tentativo di risoluzione del conflitto in Libia

Incontro istituzionale ad Ankara tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Al centro del colloqui tra i due la situazione in Libia, con l’auspicio di una tregua permanente e duratura.

“Il cessate il fuoco può risultare una misura molto precaria se non inserito in uno sforzo della comunità internazionale per garantire stabilità alla Libia. E per questo abbiamo condiviso la opportunità che si acceleri il processo di Berlino” ha affermato il premier Conte al termine dell’incontro, secondo quanto riportato da Ansa.

Conte si è detto fiducioso che “la tregua venga siglata e sarà molto importante, certo non possiamo cantar vittoria su singolo step, è un processo articolato complesso, per rispettare la tregua sarà importante ritrovarsi a Berlino dove la lista di partecipanti può estendersi”.

Alla conferenza di Berlino, ha detto il presidente del consiglio, “ci saranno anche gli attori libici: non è possibile parlare di Libia se non ci sarà un approccio inclusivo. Qui si tratta di un processo politico”.

“Sono giorni molto delicati, Italia e Turchia affrontano sfide comuni: il terrorismo, i flussi migratori, l’instabilità in Medioriente e nel Mediterraneo. È molto importante che i nostri paesi possano coltivare un confronto costante, un dialogo politico serrato” ha proseguito Conte.

Il premier ha poi aggiunto: “Abbiamo condiviso con Erdogan l’urgente necessità di porre fine all’escalation sul terreno libico per garantire un cessate il fuoco duraturo. L’iniziativa turco-russa va in questa direzione e auspico sia una concreta finestra di opportunità per ridare slancio al confronto pacifico sotto egida Onu”.

“In queste ore sono a Mosca le delegazioni libiche per sottoscrivere una tregua. Dobbiamo lavorare tutti per questo obiettivo comune, in modo coordinato scambiandoci informazioni e avendo tutti la medesima agenda perché dobbiamo assicurare un risultato duraturo” ha aggiunto.

Poi l’invito: “Rivolgo un appello a tutti i libici: ogni giorno con ogni comportamento che assumono decidono del loro futuro, se ne vogliono uno di prosperità e benessere e vogliono aprirsi alla piena vita democratica troveranno sempre nell’Italia un alleato, perché non mira a interferenze che possano condizionare uno scenario futuro di piena autonomia e stabilità”.

Conte ha poi ribadito che “l’Italia è sostenitrice di un processo politico” in Libia di “piena autonomia” e “non mira a ingerenze o interferenze che possano condizionare lo scenario futuro”.

Libia, l’annuncio di Erdogan

Anche il presidente turco Erdogan ha annunciato: “Mi auguro che si arrivi al più presto al cessate il fuoco permanente. Questo weekend c’è un vertice a Berlino, il presidente Conte, Putin e io stesso abbiamo la volontà di partecipare a questo vertice, siamo decisi”.

“Dopo il mio colloquio con Guterres posso dire che può esserci la probabilità di una presenza Onu” in Libia “da osservatori”, ha aggiunto Erdogan. Il presidente turco ha poi proseguito: “Apprezziamo gli sforzi da parte italiana per raggiungere l’obiettivo del cessate il fuoco permanente. È un grande piacere avere come ospite il caro amico Conte: da quando ha preso l’incarico siamo in stretto contatto. Oggi ho avuto modo di conversare a lungo con lui: abbiamo anche fatto un pranzo di lavoro”.

VIRGILIO NOTIZIE | 13-01-2020 16:07

conte-erdogan Fonte foto: Ansa
,,,,,,,