,,

Legnano, uccide il padre a coltellate: il racconto del 36enne

La vittima, Michele Campanella, 71 anni, era un ex maresciallo della Guardia di Finanza

Litigavano spesso: per questo Marco Campanella, 37 anni tra pochi giorni, ha ucciso a coltellate il padre Michele, 71 anni, ieri mattina a Legnano. Ai carabinieri che lo hanno arrestato nel loro appartamento di via Sante Giovannelli l’uomo ha confessato il delitto, raccontando i continui litigi avuti col padre negli ultimi mesi. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, papà Michele, ex maresciallo della Guardia di Finanza, voleva che il figlio trovasse un lavoro, mentre lui, ex insegnante di chitarra, diplomato al Conservatorio e da poco laureato in lingue, voleva continuare gli studi, una seconda laurea in Scienze politiche.

Così lunedì mattina poco dopo le 10, al termine dell’ennesima lite, mentre la madre era fuori casa, Campanella ha afferrato due coltelli da cucina e ha colpito il padre al torace e alla schiena, più volte. È stato un operaio che lavorava di fronte a lanciare l’allarme: ha sentito le grida, ha visto i due uscire correndo sul balcone, dove il figlio ha colpito il padre. Ai carabinieri intervenuti sul posto il 36enne non ha opposto resistenza: ha aperto loro la porta e si è consegnato.

VirgilioNotizie | 02-07-2019 10:04

legnano Fonte foto: Ansa
,,,,,,,