,,

Lega un cane a un palo della luce e gli dà fuoco, orrore in piazza Croci, a Palermo: denunciato un uomo

Orrore in piazza Croci, in pieno centro a Palermo, dove un uomo ha legato un cane, un pitbull, a un palo e gli ha dato fuoco. Fermato e denunciato

Pubblicato il:

Orrore a Palermo, dove un uomo ha dato fuoco a un cane dopo averlo legato ad un palonella centralissima piazza Croci. Dopo l’allarme lanciato dai passanti è intervenuta la polizia, che ha trascinato via l’uomo, che rischiava di essere linciato, e lo ha portato in questura, dove è stato denunciato. Disperate le condizioni dell’animale.

Un cane bruciato vivo a Palermo

Una violenza crudele, quella compiuta da un uomo nella serata di ieri – martedì 9 gennaio – nella centralissima piazza Croci, di fronte alla chiesa di Santa Maria del Monserrato, a Palermo, in Sicilia.

Un uomo di 46 anni, intorno alle 21:30, ha dato fuoco a un cane di razza pitbull dopo averlo attaccato a un palo delle indicazioni stradali, a pochi metri da un ingresso del Giardino Inglese.

Lega un cane a un palo della luce e gli dà fuoco, orrore in piazza Croci, a Palermo: denunciato un uomoFonte foto: Tuttocittà.it
La zona di Palermo nella quale si trova piazza Croci, dove un uomo ha legato un cane ad un palo e gli ha dato fuoco

Passanti e residenti, non appena realizzato quanto stesse accadendo, hanno chiamato la polizia e hanno accerchiato l’uomo, che ha rischiato un linciaggio.

L’arrivo della polizia

L’intervento tempestivo della polizia ha quindi sottratto l’uomo da una folla inferocita, mentre alcune delle persone intervenute, secondo quanto riportato da alcune testate locali, hanno assicurato il cane alle cure di una clinica veterinaria.

Il pitbull, regolarmente microchippato, versa in condizioni disperate a cause delle gravi ustioni riportate. L’aggressore invece è stato portato in questura, e nel tragitto avrebbe anche aggredito i poliziotti e danneggiato la volante.

Il 46enne sarebbe un senza fissa dimora che dalla vigilia di Natale avrebbe occupato abusivamente un’area da anni è in abbandono, nonostante un progetto di riqualificazione per la costruzione di un museo del liberty.

L’adeguamento del codice penale

La presenza dell’uomo all’interno della struttura era già stata segnalata dai residenti alla vigilia di Natale, dopo che lo stesso aveva bruciato sterpaglie in piena notte. Adesso però le cose sono cambiate, e sulla vicenda è intervenuta l’Aidaa, l’associazione italiana difesa animali e ambiente che ha annunciato una denuncia contro l’uomo, costituendosi parte civile.

“Si tratta di un crimine barbaro che va punito severamente – scrivono in una nota gli animalisti di Aidaa, tramite il presidente Lorenzo Croce – auspichiamo che il governo prenda nota dell’escalation di crimini contro gli animali e che adegui il codice penale con pene severe e veramente proporzionate all’efferatezza di questi orrori”.

polizia Fonte foto: 123RF
,,,,,,,,