,,

Laura Bonafede e i pizzini d'amore al boss Matteo Messina Denaro: cosa si scrivevano durante la latitanza

Laura Bonafede, maestra e figlia del boss di Campobello di Mazara, avrebbe avuto una relazione con Matteo Messina Denaro: i pizzini d'amore

Pubblicato il:

Pizzini d’amore. Tra il boss di Castelvetrano, Matteo Messina Denaro, e Laura Bonafede, figlia del Leonardo che gestiva Campobello di Mazara, c’era una relazione sentimentale. Lo dimostrano i messaggi e le lettere scambiati in anni di latitanza. Ecco cosa si scrivevano i due amanti.

Chi è Laura Bonafede

Laura Bonafede, secondo i carabinieri del Ros che l’hanno arrestata, sarebbe stata legata sentimentalmente a Matteo Messina Denaro.

Figlia del boss Leonardo, capomafia di Campobello di Mazara, è accusata di aver favorito la latitanza del boss, facendogli addirittura la spesa per evitare che potesse contrarre il Covid.

pizzino bonafede messina denaroFonte foto: ANSA
Una lettera inviata da Laura Bonafede a Matteo Messina Denaro

Di professione maestra, è cugina del geometra Andrea Bonafede che ha prestato l’identità a Messina Denaro, nonché cugina del dipendente comunale, anche lui di nome Andrea Bonafede, che avrebbe provveduto a fargli avere le ricette mediche necessarie per seguire le terapie disposte per curare il cancro.

Laura Bonafede è anche cugina di Emanuele Bonafede, uno dei vivandieri del padrino arrestato insieme alla moglie, ed è sposata col mafioso ergastolano Salvatore Gentile, in cella per aver commesso due omicidi su ordine proprio di Messina Denaro.

I pizzini d’amore e la relazione tra Laura Bonafede e Matteo Messina Denaro

Laura Bonafede, arrestata dai carabinieri giovedì 13 aprile, aveva conosciuto Matteo Messina Denaro nel 1996.

In alcuni pizzini citati da ‘Repubblica’, la donna scrive: “Ventisei anni fa ho chiesto di venirvi a trovare e mi è stato concesso. Non c’era motivo di quella visita, ma forse si doveva aprire un capitolo e così fu”.

Il riferimento è al permesso, concessole dal padre Leonardo, di poter far visita a Francesco Messina Denaro e al figlio Matteo: “La vita è strana – scriveva nel biglietto ritrovato dai carabinieri del Ros a casa del boss – fa dei giri incredibili e poi ti porta dove vuole lei. Noi possiamo solo farci trascinare”.

I due avrebbero iniziato una relazione nel 2007: “Fino al 2007 non è che mi rendevi molto partecipe“, annotava la donna in un altro pizzino.

Un rapporto intenso, perché nei biglietti più recenti lei aveva parola appassionate per il boss, anche se si fingeva un amico: “Vero è che mi hai fatto vivere delle meravigliose esperienze e che sei e sarai sempre, sempre, sempre nei miei pensieri. E vedi che questo mio ‘sempre” finirà con me“.

E, ancora, ricordava con nostalgia i loro incontri amorosi in un ‘tugurio’: “Stavamo bene in quel posto; sì, ero felice di trascorrere quel tempo insieme, penso che lo sapevi che era così. Nel libro c’è un tratto segnato in cui Nino buono dice che il posto dove viveva era un tugurio ma per lui era una reggia perché lì aveva vissuto momenti felici”.

Il riferimento era al libro di Mario Vargas Llosa, ‘Avventure della ragazza cattiva’, che gli investigatori hanno trovato a casa di Laura Bonafede. A pagina 163, due righe evidenziate: “Riesco appena a parlare, a pensare, da quanto sono commosso nel sentirti così vicina“. Accanto era scritto ‘Blu’, uno dei nomi in codice di Laura Bonafede.

E nel 2015, il boss scriveva proprio a Blu: “Sei stata l’unica cosa buona che mi sia capitata nella vita. Grazie di tutto, ma soprattutto grazie per il tuo affetto”.

I rapporti con la figlia Martina Gentile

Indagata anche Martina Gentile, figlia di Laura Bonafede, per favoreggiamento.

Il boss e le due donne avrebbero condiviso anche periodi di convivenza durante la latitanza di Messina Denaro.

A conferma dei loro rapporti,  una serie di pizzini in cui il boss appuntava le spese fatte tra cui:

  • “LAU REGA”, giugno 2022;
  • “REGALO PULC”, agosto 2022.

Si tratterebbe di un regalo a Laura Bonafede, nata nel giugno 1967, e per la nipotina, figlia di Martina, soprannominata ‘Pulce’ e nata ad agosto 2021.

Il nome in codice di Martina, invece, sarebbe ‘Tan’.

pizzini-laura-bonafede-messina-denaro Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,