,,

Artemis 1, annullato il lancio della missione sulla Luna: cosa è successo e a quando può essere rinviato

L'obiettivo della missione spaziale Artemis 1 è riportare un essere umano sulla Luna e preparare il terreno per la conquista di Marte

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

La Nasa ha comunicato l’annullamento della missione Artemis 1 per motivi tecnici. Il lancio era programmato oggi alle 14:33 italiane dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida. Il conto alla rovescia è stato fermato a 40 minuti dal decollo per dare modo ai tecnici della Nasa di risolvere i problemi sorti con uno dei quattro motori RS-25. Guasto a cui “non è stato possibile porre rimedio” e per questo l’agenzia spaziale ha deciso di rinviare il lancio. La prossima finestra utile sarebbe il 2 settembre alle 18:48 ora italiana, per una durata di 120 minuti.

Artemis 1, annullato il lancio: cosa è successo

Lo slittamento della partenza a venerdì prossimo accorcerebbe la missione sulla Luna dai 42 giorni previsti a 39, con termine programmato per l’11 ottobre con un ammaraggio nell’Oceano Pacifico.

Come riportato da Ansa, i primi problemi sono sorti quando mancavano più di quattro ore al lancio. Per due volte è stato interrotto il caricamento dell’idrogeno liquido usato come propellente insieme all’ossigeno nel lanciatore.

Il personale della Nasa ha riscontrato una perdita di idrogeno che sembra essere localizzata nella stessa area dello stadio centrale del razzo che aveva dato problemi durante le prove generali dello scorso aprile.

Dopo la prima interruzione del caricamento, i tecnici hanno provato a riprenderlo in modalità lenta, ma a quel punto è scattato un allarme per un valore di pressione troppo alto che ha indotto a un nuovo stop.

Le operazioni sono poi riprese ed entrambi i serbatoi sono stati riempiti del tutto, fino a quando non è stato riscontato un altro malfunzionamento su uno dei quattro motori RS-25 del lanciatore, che ha portato alla sospensione definitiva della missione.

Cosa prevede la missione Artemis 1 diretta verso la Luna

Il primo step del ritorno dell’uomo sulla Luna prevede il lancio di Artemis 1 senza equipaggio. Per l’occasione decollerà il più grande razzo mai costruito – Space Launch System (Sls) – alto 98 metri e con un diametro di 8,4 metri. Sls porterà in orbita la capsula Orion, che ospiterà dei manichini dotati di sensori che sostituiranno l’equipaggio umano.

Orion orbiterà per diversi giorni intorno alla Luna prima di tornare sulla Terra con un ammaraggio previsto per il 10 ottobre nell’Oceano Pacifico.

Riconquista della Luna, perché si è scelto il nome Artemis

La scelta del nome Artemis per la nuova missione spaziale non è casuale.

L’idea è quella di richiamare il programma Apollo, che dal 1969 al 1972 portò 12 astronauti sulla Luna. Artemide, nella mitologia greca, è la sorella gemella di Apollo e da sempre è associata proprio alla Luna.

Inoltre, l’obiettivo dichiarato è quello di portare, grazie alla missione aperta da Artemis 1, una donna sulla Luna. Secondo il programma ciò dovrebbe avvenire entro il 2025.

Artemis 1, l'uomo torna sulla Luna grazie anche alla tecnologia italiana
La capsula Orion che entrerà nell’orbita della Luna

Missione Artemis: quali sono le tappe del programma

Ma quali sono le fasi della missione Artemis? Il primo lancio sarà quello di Artemis 1, che come detto sarà senza equipaggio. Oltre a raccogliere dati grazie a manichini presenti nella capsula Orio, Artemis 1 prevede il rilascio di alcuni satelliti.

Tra questi il piccolo satellite Argomoon, costruito per l’Agenzia spaziale italiana dall’azienda torinese Argotec.

Inoltre, nella missione Artemis 1 è presente molta tecnologia italiana grazie anche alla stretta collaborazione tra Nasa e Esa, l’agenzia spaziale europea.

Artemis 1 verso la Luna: ecco come seguirla in diretta

Nel 2024 è in programma il lancio di Artemis 2, un volo con equipaggio che orbiterà intorno alla Luna senza però atterrare.

Entro il 2025 sarà la volta di Artemis 3, che per la prima volta dal 1972 (Apollo 17) riporterà essere umani sulla Luna, per l’esattezza sul polo meridionale del satellite.

Il programma Artemis prevede la costruzione di una stazione spaziale – Gateway – che orbiterà intorno alla Luna e potrebbe essere uno step intermedio verso la conquista di Marte. Il lancio di Artemis 1 sarà trasmesso in diretta su Nasa Tv e sul canale dell’Esa a partire dalle 12,30 italiane.

,,,,,,,,