,,

Lampedusa, 140 migranti in arrivo: la risposta di Salvini

Il comandante del peschereccio ha ricostruito il salvataggio in mare

Nuovo blocco navale imposto contro lo sbarco di 140 migranti a Lampedusa. Il Viminale ha deciso di negare lo sbarco della nave della Guardia Costiera italiana ‘Gregoretti’, che ha preso a bordo i 140 migranti salvati al largo di Malta nella giornata di giovedì. Un altro sbarco che richiama alla memoria il caso della nave Diciotti e che potrebbe risultare problematico per il governo italiano, dopo i recenti episodi della nave Sea Watch e delle ong Mediterranea e Sea Eye.

La reazione di Salvini: “Risponda l’Europa”

Su Facebook, il ministro dell’Interno Matteo Salvini scrive: “Non darò nessun permesso allo sbarco finché dall’Europa non arriverà l’impegno concreto ad accogliere tutti gli immigrati a bordo della nave. Vediamo se alle parole seguiranno dei fatti. Io non mollo”. Il leader della Lega non si tira indietro, dopo gli ultimi attacchi contro Carola Rackete, la capitana della Sea Watch.

Un portavoce della Commissione europea, ripreso da Il Corriere della Sera, conferma che in mattinata è  arrivata dall’Italia “una richiesta di svolgere un ruolo di coordinamento attivo per facilitare lo sbarco dei migranti soccorsi che si trovano attualmente a bordo della nave della Guardia costiera italiana Gregoretti”. La Commissione ha quindi annunciato che “come già fatto in molti casi simili in passato, (Bruxelles n.d.r.) prenderà ora contatti con gli Stati membri”.

Fratoianni: “Stop alle sceneggiate”

“C’è qualcuno in questo governo che ha la dignità e la forza per dare uno stop alle sceneggiate dell’attuale ministro dell’interno? Non si è mai visto in nessun Paese al mondo, che ad una nave delle proprie forze armate venga impedito l’attracco in un porto della propria Nazione”. Lo ha affermato all’Ansa Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana.

“Capisco che Salvini – prosegue l’esponente della sinistra – debba trovare ogni giorno argomenti per non far parlare della vicenda dei rubli russi. Tuttavia ora si sta davvero esagerando, perché sta giocando sulla pelle di povera gente e mettendo in discussione serietà e professionalità della Guardia Costiera italiana”.

Migranti salvati in mare: il racconto del capitano

Il motopeschereccio ‘Accursio Giarratano’, proveniente da Sciacca, aveva soccorso al largo di malta 140 migranti nella serata di giovedì. In un primo momento aveva fatto richiesta di attracco a Malta, ma il governo dell’isola ha negato la sua disponibilità. È cominciato così il braccio di ferro, risolto poi dalla Guardia Costie italiana che, intorno alle 18 di sera, ha deciso di intervenire e prendersi carico dei migranti.

Il comandante del motopeschereccio Accursio Giarratano, Carlo Giarratano, ha ricostruito così la vicenda a TgCom: “Di notte non lavoriamo ma radar e luci sono sempre accese. Così, all’improvviso, è apparso un puntino che si avvicinava al motopesca, finché non è arrivato sotto. È allora che qualcuno ha tentato di salire a bordo per la disperazione. Abbiamo dato acqua, pane, tutta l’assistenza possibile, ma temevamo che non arrivasse nessuno in aiuto”.

L’imbarcazione è rimasta per 18 ore accanto al barcone, in mare aperto, finché una motovedetta della guardia costiera italiana ha preso in carico i migranti. “Non li avremmo mai lasciati alla deriva: si torna a casa dalle nostre famiglie dopo che abbiamo conosciuto la loro sorte”, ha detto Giarratano, che si è detto “orgoglioso” di quanto fatto.

Poi l’attacco: “Mi vergogno di essere italiano, Roma non può lasciarci senza soccorsi se chiediamo aiuto: dignitosamente facciamo il nostro lavoro, in mare giorni e giorni a pescare, senza contributi pubblici, solo sacrifici, ma non vogliamo essere abbandonati dallo Stato in queste situazioni”. “Dopo il no di Malta, l’Italia doveva intervenire subito”, ha detto il comandante della nave.

“Noi soccorriamo con tutto il cuore i migranti in difficoltà, e lo facciamo anche come omaggio alla memoria di mio figlio morto: non ci si gira dall’altra parte davanti a chiunque abbia bisogno”, haspiegato Carlo Giarratano.

VIRGILIO NOTIZIE | 26-07-2019 16:50

peschereccio-migranti Fonte foto: ANSA
,,,,,,,