,,

L'allarme del CNR: "La Marmolada sparirà fra 25 anni"

Un allarme di enorme gravità: una delle cime più importanti delle Dolomiti rischia di sparire

In questi giorni di preoccupazione per gli incendi che stanno devastando la Siberia, una ricerca del CNR sposta l’attenzione anche sui guai di casa nostra: secondo uno studio che verrà pubblicato fra due mesi, la Marmolada rischia di scomparire del tutto fra circa 25 anni.

La Marmolada è il gruppo montuoso più importante ed alto delle Dolomiti, montagne uniche al mondo tra Veneto e Trentino e già dichiarate nel 2009 Patrimonio Naturale UNESCO: secondo il professor Renato Colucci, glaciologo del Cnr Trieste e tra gli autori della ricerca, nell’ultimo secolo i ghiacciai delle Alpi hanno perso il 50% della loro copertura, ma negli ultimi anni c’è stata una brusca accelerazione, tanto da permettere di fare questa tragica stima.

Se il riscaldamento globale continuerà a questi ritmi, con temperature in salita ogni anno, tra 25-30 anni i ghiacciai delle Alpi orientali e centrali sotto i 3.500 metri spariranno: già dal 2004 le temperature non ne permetteranno la sopravvivenza.

“Le Dolomiti sono destinate a scomparire“, avverte Colucci in una intervista al Corriere della Sera. Le ricadute saranno, comprensibilmente, enormi: i primi problemi riguarderanno la siccità e il funzionamento delle centrali idroelettriche. Ma anche il turismo, considerando i fenomeni climatici sempre più estremi, diventerà una faccenda molto più complicata. Ed è solo la punta dell’iceberg, prima che si sciolga anche quello.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-08-2019 15:36

,,,,,,,