,,

La famiglia Moratti valuta la cessione di Saras al colosso olandese Vitol: quanto vale la raffineria sarda

La famiglia Moratti ha confermato le voci riguardo una possibile cessione di quote della raffineria di Saras all'olandese Vitol

Pubblicato il:

La famiglia Moratti ha confermato le voci sulle “discussioni in corso” riguardo la possibile cessione di quote Saras al colosso Vitol. L’azienda olandese sarebbe infatti interessata ad acquistare azioni della società proprietaria della raffineria di Sarroch, in provincia di Cagliari.

Le voci sulla cessione da parte dei Moratti

Secondo le indiscrezioni, la famiglia erede dell’impianto petrolifero tra i più grandi d’Europa starebbe valutando la cessione del 40% delle azioni di Saras al gruppo olandese Vitol.

In un comunicato stampa, gli azionisti di Saras, Massimo Moratti S.a.p.a. di Massimo Moratti, Angel Capital Management e Stella Holding, con riferimento alle indiscrezioni relative alla partecipazione detenuta nella società, hanno fatto sapere che “ancorché esistano discussioni in corso con Vitol, le affermazioni di stampa non corrispondono alla realtà”. Confermando, quindi, l’esistenza di una trattativa.

moratti-saras-vitol-raffineria-sarroch
Gli impianti Saras (Società Anonima Raffinerie Sarde) del sito industriale di Sarroch, a sud-ovest di Cagliari

L’azionariato di Saras è per il 20% nelle mani dell’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti e per un altro 20% dei nipoti Angelo e Gabriele (rispettivamente tramite la Angel Capital Management e la Stella Holding, per una quota del 10% a testa)

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbero proprio i figli di Gian Marco Moratti, morto nel 2018, ad essere favorevoli alla cessione delle proprie azioni.

Quanto vale la raffineria Saras di Sarroch

L’impianto è una delle raffinerie più grandi d’Europa: conta infatti 1.576 dipendenti e ricavi per 15,8 miliardi di euro nel 2022.

Il sito è stato fondato da Angelo Moratti nel 1962, dopo anni di esperienza nel settore petrolifero (aveva già fondato ad Augusta in Sicilia la Rasiom, nel 1948).

Da quanto risulta dall’ultima chiusura in Borsa, la valutazione di Saras sfiorerebbe i 2 miliardi, mentre solo pochi giorni fa ne valeva 1,58. Secondo i calcoli del Corriere della Sera, l’incasso potenziale per i Moratti sarebbe di circa 837 milioni.

La storia della famiglia Moratti

Angelo Moratti è stato uno degli industriali più celebri del dopoguerra italiano, noto per la sua attività nel settore petrolifero e per l’acquisto dell’Inter nel 1955.

Dopo la morte nel 1981, il suo impero è passato ai due figli Gian Marco e Massimo.

Quest’ultimo, pur avendo quote della raffineria, si dedicherà all’Inter, club venduto dal padre dopo anni record (3 campionati italiani vinti, 2 Coppe dei Campioni e 2 Coppe Intercontinentali). Gian Marco, invece, si concentrerà su Saras fino alla sua morte, nel 2018.

moratti-saras-raffineria-sarroch-vitol Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,