,,

L'Ucraina passa al contrattacco, bombardati due villaggi russi a Belgorod: cosa c'è di vero

L'attacco denunciato dalla Russia ma smentito da Kiev, che accusa Mosca di architettare un'operazione "false flag"

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Mosca accusa Kiev di aver effettuato un altro attacco nella regione di Belgorod. La denuncia arrivata nelle ultime ore dalla Russia parla di bombardamenti avvenuti su due villaggi della regione russa al confine con l’Ucraina, che due settimane fa sarebbe stata già obiettivo di un’offensiva missilistica. Ora come allora il governo ucraino ha negato qualsiasi responsabilità e ha ribaltato le accuse sostenendo che si tratti invece di un attacco terroristico messo in atto secondo i piani dei servizi speciali russi.

L’Ucraina passa al contrattacco, bombardati due villaggi russi a Belgorod: le accuse

L’attacco è stato denunciato tramite l’agenzia russa Tass dal governatore della regione di Belgorod, Vyacheslav Gladkov: “Il villaggio di Spodaryushino è stato bombardato dall’Ucraina. Non ci sono state vittime civili” ha dichiarato, e i residenti sono stati evacuati.

Secondo quanto riportato dal Comitato investigativo russo, “membri del servizio ucraino sono entrati illegalmente nello spazio aereo russo con due elicotteri da combattimento dotati di armi offensive pesanti.”

“Si sono spostati deliberatamente a bassa quota, effettuando almeno sei attacchi aerei su edifici residenziali nell’abitato di Klimovo, situato nel distretto di Klimovsky, nella regione di Bryansk”, si legge in una nota.

Stando alla testimonianza del governatore della regione russa di Bryansk, Alexander Borgomaz, due palazzi in territorio russo sarebbero stati colpiti da uno dei raid e da quanto riferito dall’agenzia Tass, sette persone sarebbero rimaste ferite, tra cui una donna incinta e un bambino, nell’attacco che avrebbe danneggiato due edifici residenziali nella borgata di Klimovo, a circa 10 km dal confine con l’Ucraina.

L'Ucraina passa al contrattacco, bombardati due villaggi russi a Belgorod: cosa c'è di vero
Il deposito di carburante di Belgorod in fiamme

L’Ucraina passa al contrattacco, bombardati due villaggi russi a Belgorod: la versione di Kiev

Il governo ucraino ha però respinto le accuse di Mosca di aver bombardato villaggi in territorio russo nelle regioni di Bryansk e Belgorod vicino al confine e secondo il Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa, “i servizi speciali nemici hanno iniziato ad applicare un piano per effettuare attacchi terroristici al fine di alimentare un’isteria anti-ucraina in Russia“.

“I servizi speciali russi hanno lanciato un piano per compiere attacchi terroristici sul loro territorio per poi accusare l’Ucraina” ha dichiarato il Consiglio di sicurezza e difesa nazionale ucraino, secondo quanto riporta l’agenzia Unian, smentendo le responsabilità di Kiev nell’attacco.

L’Ucraina passa al contrattacco, bombardati due villaggi russi a Belgorod: il precedente

Sempre a Belgorod, lo scorso 1 aprile, l’esplosione di un deposito di carburanti aveva aperto all’ipotesi sul primo contrattacco dell’Ucraina in territorio russo dall’inizio della guerra.

Rispondendo in modo ambiguo in primo momento, Kiev ha poi smentito un suo coinvolgimento diverse ore dopo.

La Casa Bianca aveva detto di non essere in grado di commentare le accuse del Cremlino contro Kiev per l’attacco.

carro-armato-russo Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,