,,

L'omicidio di Rossella Cominotti secondo l'avvocato di Alfredo Zenucchi: "Non ci sono tracce di resistenza"

L'avvocato di Alfredo Zenucchi parla dell'omicidio di Rossella Cominotti e delle circostanze che hanno portato alla sua morte: cos'ha detto

Pubblicato il:

Rossella Cominotti non si sarebbe opposta alla morte inflittale dal marito, Alfredo Zenucchi, quella sera di mercoledì 6 dicembre in una stanza d’albergo di Mattarana (La Spezia). Lo riferisce Riccardo Balatri, avvocato dell’edicolante 57enne attualmente in carcere come reo confesso dell’omicidio della donna.

Ascoltato dalle telecamere di ‘Quarto Grado’, Balatri ha ribadito la teoria sull’omicidio di Rossella Cominotti e ha parlato di “circostanze che confermano” quanto raccontato da Zenucchi. In poche parole, sul corpo della 53enne non vi sarebbe “alcuna traccia da resistenza“, dunque la donna non avrebbe opposto la propria forza contro il marito mentre veniva uccisa.

Dall’esame autoptico il consulente avrebbe inoltre stabilito che “non vi sono tracce di tessuti di altri soggetti”, né il corpo presenta ecchimosi che lascerebbero pensare ad una colluttazione. Niente di tutto ciò: Rossella Cominotti non avrebbe lottato. Nel frattempo Alfredo Zenucchi avrebbe espresso il desiderio di morire e per questo sarebbe sorvegliato 24 ore su 24. Ancora, sempre Zenucchi vorrebbe vedere il corpo di sua moglie un’ultima volta, e a proposito di tale possibilità l’avvocato Alberto Rimmaudo ha detto: “Penso sia molto difficile, visto il regime carcerario. Valuteremo insieme al collega Balatri l’opportunità di avanzare questa domanda”.

omicidio-rossella-cominotti-avvocato Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,,