,,

Botte e morsi alla compagna, condannato il calciatore Jerome Boateng

Jerome Boateng, difensore dell'Olympique Lione ed ex calciatore della Nazionale tedesca, è stato condannato per lesioni all'ex compagna

Il difensore dell’Olympique Lione ed ex colonna della Nazionale tedesca, Jerome Boateng, si è recato presso il tribunale di Monaco di Baviera per ascoltare la sentenza del processo che lo ha visto protagonista, accusato di violenza e lesioni ai danni della sua ex compagna. Al termine dell’udienza, è stato giudicato colpevole: i fatti risalgono al 2018.

Botte e morsi alla compagna, condannato il calciatore Jerome Boateng

Boateng, fratello dell’ex giocatore – tra le altre – di Milan, Sassuolo, Barcellona e Fiorentina, si è presentato in tribunale insieme al suo avvocato, Kai Walden.

I fatti sarebbero avvenuti in una camera di un hotel delle Maldive nel luglio 2018, meta scelta dal calciatore per dimenticare la cocente eliminazione dal Mondiale della Germania.

La procura ha riferito in aula la propria versione dei fatti: l’ex difensore del Bayern Monaco avrebbe scagliato oggetti contro la donna, insultandola, prendendola a pugni e mordendola in testa, buttandola anche sul pavimento e ferendola a un braccio.

Botte e morsi alla compagna, qual è la condanna per Boateng

La pena massima per questi reati è di cinque anni: Boateng è stato condannato per lesioni corporali a danno della sua ex compagna.

Il tribunale di Monaco di Baviera ha deciso, a carico del campione del mondo 2014, una pena pecuniaria da 1,8 milioni di euro: 30 mila euro al giorno, per 60 giorni.

Stando alla Dpa, la procura aveva chiesto per il calciatore una condanna a un anno e mezzo di detenzione e il pagamento di 1,5 milioni di euro di multa.

Boateng ha respinto ogni accusa: ha affermato di non aver mai picchiato la donna. Tuttavia, anche lui è stato ritenuto “vittima della loro comune relazione tossica”.

VirgilioNotizie | 09-09-2021 21:56

Botte e morsi alla compagna, condannato il calciatore Jerome Boateng Fonte foto: Getty
,,,,,,,