,,

Iva Zanicchi spiazza: No a La Russa. Anche io canto 'Bella Ciao'

Va controcorrente la nota cantante e conduttrice tv e rifiuta l'idea di La Russa sul 25 aprile

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una delle feste più importanti per gli italiani. Una ricorrenza densa di significato. Ma anche oggetto, ogni anno, di critiche e controversie, soprattutto speculazioni politiche. Il 25 aprile, anniversario della Liberazione, resta però un giorno cruciale per la storia dell’Italia, ieri come oggi. Tra le mille polemiche c’è chi, da sempre esponente di destra dichiarato, si tira fuori. E’ il caso di Iva Zanicchi che ha ammesso candidamente: “Anche io oggi canto ‘Bella Ciao'”.

Nei giorni scorsi tra le tante polemiche intorno alla festa del 25 aprile c’era stata l’ennesima provocazione di ogni anno del senatore di Fratelli d’Italia, ex Ministro, Ignazio La Russa di far diventare il giorno dedicato alla “Liberazione d’Italia” e ai tanti soldati partigiani morti per liberarla dal fascismo e dal nazismo, una giornata per ricordare le vittime del Coronavirus e i caduti di tutte le guerre.

No di Iva Zanicchi, volto noto della canzone e della televisione italiana, che ha sempre appoggiato Berlusconi e il centrodestra, si dice contraria: “Sono due cose assolutamente diverse!”.

La Zanicchi anzi ammette di essere pronta a cantare la canzone simbolo della lotta partigiana e della resistenza, ‘Bella Ciao’ spesso oggetto di contesa e strumentalizzazione politica: “Il canto fa bene, è liberatorio – ha affermato all’Adnkronos – Se la gente vuole cantare dal balcone che lo faccia pure. Il 25 aprile canterò anche io ‘Bella Ciao‘ è un canto popolare, è una canto della Resistenza e la Resistenza è di tutti, non solo della sinistra! Per cui canto volentieri anche io ‘Bella Ciao”’.

zanicchi-la-russa Fonte foto: Ansa

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,