,,

Israele contro Francesca Albanese per le frasi sull'attacco di Hamas: ingresso vietato all'inviata dell'Onu

La funzionaria Onu Francesca Albanese ha scritto su X che l'attacco di Hamas del 7 ottobre non è che una reazione ai comportamenti di Israele

Pubblicato il:

Israele chiude le porte a Francesca Albaneseinviata italiana del Consiglio dei diritti umani dell’Onu. La diplomatica aveva postato sul proprio profilo X alcune dichiarazioni che Tel Aviv ritiene “oltraggiose”.

Il tweet di Francesca Albanese su Israele

Tutto è nato quando Francesca Albanese aveva replicato a una dichiarazione del presidente francese Emmanuel Macron.

Secondo Macron, gli attacchi di Hamas del 7 ottobre rappresentavano “il più grande massacro antisemita del nostro secolo”. Albanese ha risposto in questi termini:

Il più grande massacro antisemita del nostro secolo? No, Emmanuel Macron. Le vittime del 7/10 non sono state uccise a causa del loro ebraismo, ma in reazione all’oppressione di Israele. La Francia e la comunità internazionale non hanno fatto nulla per impedirlo. I miei omaggi alle vittime.

In risposta a tali affermazioni, Israele ha dunque deciso di negare l’ingresso a Francesca Albanese. Una nota congiunta dei ministeri degli Esteri e degli Interni spiega che la decisione è legata “alle sue oltraggiose affermazioni che le vittime del massacro del 7 ottobre non sono state uccise per la loro ebraicità ma in risposta all’oppressione israeliana“.

Albanese contro Israele

Dopo la reazione israeliana, Francesca Albanese non ha fatto marcia indietro ma anzi ha rincarato la dose, sempre via social:

Il divieto di ingresso da parte di Israele non è una novità. Israele ha negato l’ingresso a TUTTI i Relatori Speciali/OPt dal 2008! Ciò non deve diventare una distrazione dalle atrocità di Israele a Gaza, che stanno raggiungendo un nuovo livello di orrore con il bombardamento di persone nelle ‘aree sicure’ di Rafah.

Katz VS Albanese: chieste le dimissioni

Il ministro degli Esteri israeliano, Yisrael Katz, ha chiesto su X le dimissioni della diplomatica italiana:

Il tempo del silenzio ebraico è passato. Affinché l’Onu riacquisti credibilità, Antonio Guterres deve denunciare inequivocabilmente le dichiarazioni antisemite della loro inviata speciale Francesca Albanese e rimuoverla immediatamente dal suo incarico. Impedirle l’ingresso in Israele servirà a ricordare duramente le atrocità commesse da Hamas, compreso lo spietato attacco agli innocenti.

Francesca Albanese contro la Rai

Su X, Francesca Albanese è un fiume in piena: uno dei destinatari delle sue recenti invettive è stato l’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, che ha espresso solidarietà per le vittime israeliane, ma ha taciuto dei morti palestinesi.

Questa non è stata l’unica polemica che ha investito la Rai: pochi minuti prima c’è stata un’altra ondata di proteste, quando Mara Venier ha bloccato il discorso sui migranti di Dargen D’Amico, solo per citarne alcune.

Israele contro Francesca Albanese Fonte foto: ANSA

Hai bisogno di etichette personalizzate?

,,,,,,,,