,,

L'Isis minaccia Luigi Di Maio: parole durissime contro Roma e l'Italia

L'Isis ha minacciato direttamente il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e ha annunciato che "entrerà" a Roma

Nuove minacce all’Italia da parte dell’Isis. Questa volta, nel mirino è finito il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo il vertice della coalizione anti-Isis a Roma. Un editoriale del settimanale Al Naba, rivista dello Stato Islamico, ha usato parole durissime contro il ministro e il nostro Paese: “I crociati e i loro alleati si incontrano nella Roma crociata”, scrive la rivista, annunciando che a Roma “entreremo senza false promesse”.

La minaccia dell’Isis all’Italia e al ministro Di Maio

Nella rivista dello Stato Islamico si legge: “Roma si trova ancora nella lista dei principali obiettivi dell’Isis e i timori” del governo italiano sulla presenza dello Stato islamico in Africa “sono giustificati. Il principale e più importante dossier sul tavolo dell’alleanza dei crociati a Roma è la regione dell’Africa e del Sahel: il ministro degli Esteri italiano ha ammesso come non sia sufficiente combattere lo Stato Islamico in Iraq e in Siria, ma occorre guardare ad altre regioni in cui è presente, e sostiene che l’espansione dello Stato Islamico in Africa e nel Sahel è fonte di preoccupazione e proteggere le coste dell’Europa significa proteggere l’Europa”.

“Non è una coincidenza che i crociati e i loro alleati si siano incontrati a Roma – si legge ancora nella rivista – e non c’è dubbio che i timori di Roma siano giustificati, dal momento che si trova ancora sulla lista degli obiettivi principali dei mujaheddin I mujaheddin dell’Isis stanno aspettando il compimento della promessa che ha fatto loro l’Onnipotente: Dabiq, Ghouta, Gerusalemme e Roma, e vi entreremo senza false promesse“.

Solidarietà bipartisan a Luigi Di Maio

Messaggi di solidarietà per il ministro Luigi Di Maio sono arrivati da tutte le parti politiche. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha detto: “La conferenza anti Daesh da lui presieduta è stata un successo. Il Governo resta impegnato nel contrasto al terrorismo”.

Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia ha affermato: “Si faccia sentire forte la voce di tutto il governo italiano contro chi minaccia l’Italia e i suoi rappresentanti”. Enrico Letta del Pd ha dichiarato: “A lui va la mia personale vicinanza e quella dell’intera comunità democratica unita nella lotta al terrorismo e alla violenza jihadista”.

“Solidarietà a Luigi Di Maio, contro ogni minaccia e intimidazione. Ci impegneremo ancora di più affinché l’Isis e l’estremismo islamico vengano sradicati una volta per tutte”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini.

I senatori Cinquestelle hanno invece dichiarato: “Le minacce dell’Isis all’Italia e Luigi Di Maio sono una medaglia al valore dell’impegno del nostro Paese e del nostro ministro degli Esteri nella lotta alla piaga del terrorismo jihadista. Un fenomeno che nulla ha a che vedere con l’Islam ma solo con le mire di potere di criminali violenti che sfruttano la sofferenza di intere popolazioni per raggiungere i loro scopi”.

VirgilioNotizie | 10-07-2021 16:00

L'Isis minaccia Luigi Di Maio: parole durissime contro Roma e l'Italia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,