,,

Irene Pivetti, spunta l'affare con Lele Mora: le intercettazioni

L'ex presidente della Camera è indagata per frode in commercio per l'importazione di mascherine dalla Cina

Irene Pivetti è indagata a Siracusa e Savona per frode in commercio, per aver importato mascherine dalla Cina con dei certificati falsi. Ma il nome dell’ex presidente della Camera è spuntato anche in un altro procedimento, il processo in corso a Milano che vede Lele Mora come parte lesa e vittima di una tentata estorsione messa in piedi da un imprenditore storicamente vicino ad un clan di Cosa Nostra. Si tratta di una intercettazione telefonica tra Irene Pivetti e l’ex agente dei vip risalente al 2018.

Secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, Pivetti al telefono parla a  Mora di un assegno di 80 mila euro “dato per un’opera pia della Pivetti mai incassato. E gli propone di incassarlo e dividerlo, “per fare qualcosa di produttivo, io e te”.

L’ex presidente della Camera spiega che hanno entrambi delle spese. E per questo dice a Lele Mora dell’opportunità di “riconoscerci qualche liquidità che magari ci serve”.

Irene Pivetti parla di considerare la somma “una specie di compenso, di liquidità per l’opera pia”. Perché di fatto si può raggiungere l’obiettivo per cui i soldi sono stati dati indipendentemente da quel contributo.

Lele Mora accetta l’accordo, spiegando che gli bastano 15mila euro. Il resto alla Pivetti. L’ex leghista però risponde che vuole fare a metà: “È giusto così li usiamo per fare delle cose”.

VirgilioNotizie | 08-05-2020 13:38

irene-pivetti Fonte foto: Ansa
,,,,,,,