,,

Iraq, proteste contro raid: manifestanti assaltano ambasciata Usa

I manifestanti hanno protestato per i raid Usa in Iraq che hanno provocato 25 morti tra i combattenti della milizia sciita Kataib Hezbollah

Manifestazioni in corso in Iraq dove a Baghdad migliaia di manifestanti hanno assaltato l’ambasciata americana. Secondo quanto riportato da Ansa, che cita media internazionali, le forze di sicurezza irachene hanno respinto l’attacco di manifestanti frapponendosi tra loro e le porte della sede diplomatica.

Migliaia di persone, scrive la Bbc, protestavano per i raid in Iraq contro le milizie sciite filo-iraniane che hanno fatto 25 morti tra i combattenti del gruppo sciita Kataib Hezbollah. Dopo aver oltrepassato i checkpoint della Green Zone, abitualmente blindata, i manifestanti si sono fatti largo al grido di “Morte all’America” e bruciando bandiere americane.

Testimoni hanno riferito che alcuni manifestanti, che sventolavano le bandiere della milizia Hashd Shaabi

Inoltre, secondo quanto emerso, i manifestanti hanno dato fuoco ad una delle torrette di guardia del complesso che ospita la sede diplomatica. Le forze Usa hanno cercato di disperdere i manifestanti con gas lacrimogeni. Almeno 10 manifestanti sono rimasti feriti negli scontri.

Il ministro dell’Interno iracheno e alcuni deputati si sono recati nei pressi del luogo degli incidenti. Il primo ministro dimissionario Adel Abdel Mahdi ha esortato i manifestanti a ritirarsi dall’area davanti all’ambasciata americana. Ieri il governo iracheno aveva condannato i raid americani, che avrebbero fatto 25 morti tra i combattenti, perché “violano la sovranità dell’Iraq”, dicendosi pronto a “rivedere le relazioni” con Washington.

VIRGILIO NOTIZIE | 31-12-2019 12:48

baghdad Fonte foto: Ansa
,,,,,,,