,,

Proteste Iran, ex calciatore Amir Nasr-Azadani condannato a morte: di cosa è accusato

Il 26enne ex calciatore iraniano Amir Nasr-Azadani è stato condannato a morte per aver preso parte alle proteste contro il regime di Teheran

Pubblicato il:

L’ex calciatore iraniano Amir Nasr-Azadani, di 26 anni, è stato condannato a morte per aver preso parte alle proteste contro il regime. Lo ha riferito ‘Bbc Persia’.

Di cosa è accusato Amir Nasr-Azadani

Amir Nasr-Azadani, arrestato lo scorso 27 novembre, è accusato di “tradimento” per essere un membro di un “gruppo armato e organizzato che opera con l’intenzione di colpire la Repubblica islamica dell’Iran”. Il capo del tribunale di Isfahan, Asadollah Jafari, ha affermato, come riportato da ‘SkyTg24’, che l’ex calciatore delle squadre Sepahan e Tractor è “uno dei 9 imputati nel caso in cui 3 agenti di sicurezza sono stati martirizzati durante i disordini del 25 novembre”.

Solidarietà social

Diversi calciatori della nazionale dell’Iran, sui social, hanno lanciato un appello contro la sentenza capitale per Amir Nasr-Azadani. Il calciatore aveva criticato il regime su ‘Instagram’, social network che, come tutti gli altri social occidentali, è vietato per legge.

ShekariFonte foto: ANSA
Un uomo legge un tweet sull’esecuzione di Mohsen Shekari in Iran.

Iran, il caso del 23enne impiccato

Nella mattinata di giovedì 8 dicembre, in Iran, è stato impiccato Mohsen Shekari, il 23enne arrestato e condannato a morte dopo aver preso parte alle proteste antigovernative esplose nel Paese a seguito dell’uccisione della giovane curda Mahsa Amini. Si è trattata della prima esecuzione capitale eseguita in Iran nei confronti di un manifestante.

Stando a quanto si è appreso dai media statali citati dalla ‘Bbc’, Mohsen Shekari era stato giudicato colpevole dal tribunale rivoluzionario islamico di “moharebeh”, ossia di “inimicizia contro Dio”. Tale accusa comporta la pena capitale. L’udienza si è tenuta nella giornata del 10 novembre e il 23enne, stando a quanto ha riferito la magistratura iraniana, avrebbe confessato.

Mohsen Shekari, nello specifico, era stato accusato di aver bloccato una strada durante una manifestazione contro il governo iraniano che si era svolta il 25 settembre a Teheran, di aver provocato disordini e di aver estratto un coltello con l’intenzione di uccidere un membro delle forze paramilitari.

TAG:

Iran Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,