,,

Integrazione, a Bologna i senzatetto fanno da guida alla città

I clochard di Bologna diventano guide turistiche della città, con itinerari inediti e tanta voglia di ricominciare

Arriva da Bologna un’inedita iniziativa di integrazione e lavoro. Dopo un periodo di preparazione, infatti, un gruppo di senzatetto della città sono diventati guide turistiche. Così, per le vie del centro amate da Lucio Dalla e altrettanti illustri colleghi, d’ora in poi potremo imbatterci in gruppi di turisti muniti di audioguida alla scoperta di un volto diverso del capoluogo.

I ciceroni di questo progetto sono Biagio, Samantha e Giuseppe, ciascuno con la propria storia di caduta e riscatto. Ad accompagnarli nella nuova impresa Chiara Cariani, guida Ascom, che ha definito insieme ad Asp e Piazza Grande il percorso “Gira la cartolina”. Dimenticate la Bologna sotto i riflettori, quella che scorre davanti agli occhi è una città fragile e forte insieme.

L’idea, spiega sulle colonne di Republica.it José Salgago dell’Associazione Piazza Grande, è “mettere l’accento sulle competenze di queste persone […] Nei mesi scorsi hanno fatto una formazione con alcune guide Ascom, adesso stanno creando una start- up.”

Tra le tappe del percorso c’è anche la Stazione di Bologna, dove i ricordi personali di chi era presente il 2 agosto 1980 si mescolano alla storia. “Arrivai alle 10,40, vidi gente bruciata, persone nere, carbonizzate”, racconta Giuseppe a Repubblica, che aggiunge: “in quella sala d’attesa c’è ancora, purtroppo, tanta sofferenza.”

Dopo il primo appuntamento, nuove uscite sono programmate per giovedì 25 luglio e giovedì 1 agosto, dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

VirgilioNotizie | 22-07-2019 12:52

,,,,,,,