,,

Insalata russa richiamata dai supermercati, scatta l'allerta alimentare per rischio chimico: presente Listeria

Una nota marca di insalata russa è finita sotto la lente di ingrandimento del Ministero della Salute: un lotto richiamato per rischio alimentare

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Presenza di Listeria monocytogenes. L’insalata russa ‘Bontà gastronomiche, venduto in confezioni da 250 grammi, è stata richiamata dal Ministero della Salute e sarà ritirata dai supermercati per rischio chimico. Ecco cosa dovete fare nel caso in cui abbiate acquistato il prodotto.

Qual è il lotto con la Listeria

Il Ministero della Salute, nella sua nota informativa, ha spiegato che il lotto di pesce spada ritirato è il numero PA200522.

È stato prodotto in Italia, nello stabilimento di Ladispoli (in provincia di Roma) della Gastronomy SRL.

La data di scadenza del lotto in questione è il 20 luglio 2022.

Cosa fare se si è acquistata l’insalata russa richiamata

Se avete acquistato questo lotto di insalata russa, la raccomandazione delle autorità sanitarie è di non consumarlo.

È invece opportuno riportarlo immediatamente al punto vendita: il personale del negozio provvederà alla sostituzione o al rimborso.

insalata russa richiamataFonte foto: Ministero della Salute
La confezione dell’insalata russa ‘Bontà gastronomiche’, ritirata per rischio alimentare

Cosa succede se ingeriamo cibi con il batterio Listeria

La Listeria monocytogenes, come spiegato dal Ministero della Salute, è un batterio molto diffuso nell’ambiente.

Tra le caratteristiche principali:

  • è resistente e può moltiplicarsi anche a basse temperature;
  • sopravvive nelle cucine e nei luoghi di preparazione e conservazione degli alimenti;
  • può contaminare gli alimenti sia crudi sia cotti, soprattutto quelli con elevato grado di lavorazione (affettati e macinati, porzionati).

I sintomi possono non manifestarsi, o comunque essere lievi a livello gastroenterico, comunque di breve durata.

Eccezione per i soggetti più sensibili, che possono sviluppare forme gravi di malattia, anche a seguito del consumo di alimenti poco contaminati. Si tratta di:

  • donne incinte;
  • neonati;
  • anziani;
  • immunodepressi;
  • affetti da altre patologie, come il diabete.

Come proteggerci

Il consiglio del Ministero della Salute è di separare sempre i diversi tipi di prodotti: crudi in fase di preparazione, crudi pronti per il consumo e cotti pronti per il consumo.

In sostanza:

  • durante la preparazione e la conservazione dei cibi, vanno tenuti separati;
  • usare posate, taglieri e altri utensili diversi e puliti per ciascun tipo di prodotto;
  • dopo aver toccato un certo tipo di prodotto, lavarsi le mani prima di toccarne un altro;
  • consumare quanto prima i cibi già pronti;
  • in caso di dubbio, cuocere o riscaldare gli alimenti subito prima di consumarli.

A questo link trovate approfondimenti sulla listeriosi.

insalata-russa-richiamata Fonte foto: 123RF
,,,,,,,