,,

Inquinamento e aziende automobilistiche: chi inquina di più?

Responsabile, da solo, del 9% delle emissioni globali dei gas serra, il settore automobilistico assegna il primato negativo a Volkswagen.

Brutta notizia in casa Volkswagen. L’azienda automobilistica si è, infatti, aggiudicata la magliare nera per la produzione dei veicoli più inquinanti. A stilare la classifica è Greenpeace che, alla vigilia del Salone dell’Automobile a Francoforte, ha rilasciato i dati sui dodici principali produttori di auto a livello mondiale secondo il loro impatto climatico.

Il report Scontro con il clima: come l’industria automobilistica guida la crisi climatica assegna il primo posto a Volkswagen, seguita – in questo primato al negativo – da Renault Nissan, Toyota, General Motors e Hyunday-Kia. Va, invece, a Fiat Chrysler Automobiles (FCA) il titolo di azienda più inquinante per emissioni medie per veicolo.

Queste le parole del responsabile della campagna Clima di Greenpeace Italia Luca Iacoboni a commento dei dati: “Viviamo una grave emergenza climatica e le case automobilistiche sono tra le principali responsabili di quanto sta accadendo al clima. La sola Volkswagen emette più dell’Australia, e non è da meno Fiat Chrysler Automobiles, l’azienda con il più alto livello medio di emissioni per veicolo, che in termini di gas serra inquina di più dell’intera Spagna.”

E i dati complessivi non fanno che aggravare il quadro generale, che mostra come il settore auto, solo nel 2018, sia stato responsabile del 9% delle emissioni mondiali di gas serra. “Occorre una rivoluzione della mobilità e del settore dei trasporti, e le aziende automobilistiche […].

L’industria dell’auto deve abbandonare completamente gli inquinanti motori a combustione interna, smettere di seguire un modello di business sbagliato che prevede un costante aumento della vendita di veicoli, e puntare su servizi che si integrino con il trasporto pubblico, come il car sharing e il car pooling”, conclude Iacoboni.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-09-2019 10:50

Traffico Fonte foto: 123RF
,,,,,,,