,,

Incidente sul Grande Raccordo Anulare a Roma, scontro tra auto e moto: un morto e un ferito

Una persona di 41 anni è morta in seguito a un incidente tra un’automobile e una moto sul Grande Raccordo Anulare, a Roma. Ferito l’altro conducente

Pubblicato il:

Una persona è morta in un incidente stradale che ha visto coinvolta un’auto e una moto sul Grande Raccordo Anulare di Roma. La vittima è il motociclista, un uomo di 41 anni, mentre è rimasta ferita la persona alla guida dell’automobile. Temporaneamente chiusa la rampa di immissione sulla A91 Roma-Fiumicino.

Incidente sul Grande Raccordo Anulare a Roma

Un incidente mortale è avvenuto nella mattinata di oggi – venerdì 29 dicembre – sull’ autostrada A90, più comunemente nota come Grande Raccordo Anulare, la tangenziale che circonda la città di Roma.

In un incidente avvenuto in carreggiata interna, fra Magliana e Pisana, una moto e un’automobile si sono scontrate, con il motociclista che ha avuto la peggio.

Aggiornamenti sull’incidente avvenuto in mattinata sul Grande Raccordo Anulare di Roma, nel quale è morto un 41enne alla guida di una motocicletta

L’incidente è avvenuto intorno alle 9:00 del mattino, sulla complanare dell’A90, al chilometro 60+200. L’incidente ha congestionato il traffico nella zona, e causato la chiusura temporanea della rampa di immissione sulla autostrada A91 Roma-Fiumicino. Si segnalano code in aumento tra le uscite Ostiense e Magliana.

L’arrivo dei soccorsi

In seguito all’incidente, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale, il personale medico del 118 e meccanici e il personale Anas, da subito al lavoro per ripristinare quanto prima la viabilità sulla tratta interessata.

Nonostante il tempestivo intervento del soccorso sanitario, non c’è stato nulla da fare per il conducente della motocicletta. Lo staff medico presente non ha potuto far altro che constatare il decesso del centauro, un uomo di 41 anni probabilmente morto sul colpo.

Ferito anche il conducente dell’automobile, che non sarebbe in pericolo di vita. Le forze dell’ordine presenti sul posto hanno effettuato tutti i rilievi necessari per poter ricostruire la dinamica dell’incidente che ha portato alla morte del 41enne motociclista.

Gli incidenti mortali in Italia

L’incidente di questa mattina rientra nel conteggio dell’Ufficio Studi ASAPS (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale), l’ente che, grazie ai dati ISTAT, aggiorna ogni settimana le statistiche in merito a incidenti e decessi che avvengono nei fine settimana sulle strade italiane.

Secondo l’ASAPS, tra venerdì 22 e domenica 24 dicembre, vigilia di Natale, sono state ben 30 le vittime sulle strade italiane per incidenti, in aumento rispetto ai precedenti week end di dicembre. La vittima più giovane è stata un ragazzo di 17 anni, quella più anziana una donna di 86 anni.

Sono stati quattro i sinistri con due vittime nello stesso episodio. Le 30 vittime erano rispettivamente 20 automobilisti, 6 motociclisti e 4 pedoni. La regione con il maggior numero di vittime è il Piemonte con 5, seguita dal Lazio con 4, Toscana, Abruzzo e Sicilia 3, Liguria, Calabria, Campania e Puglia 2, Veneto, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Sardegna con un sinistro.

TAG:

polstrada Fonte foto: 123RF

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,