,,

Incendio a Licata (Agrigento): brucia area di stoccaggio rifiuti, una nuvola di fumo nero sovrasta il cielo

L'incendio di un deposito di stoccaggio rifiuti a Licata (Agrigento) ha prodotto una nube di fumo. Le scuole resteranno chiuse in via precauzionale

Pubblicato il:

Una nuvola di fumo nero ha sovrastato il cielo del comune siciliano di Licata (Agrigento) per gran parte della giornata di domenica 21 gennaio, in seguito all’incendio di un deposito di stoccaggio rifiuti. Si temono gravi conseguenze ambientali.

L’incendio a Licata

Il rogo è divampato intorno alle 19.30 di sabato 20 gennaio in una discarica di proprietà della ditta Omnia, un sito di stoccaggio dei rifiuti in contrada Bugiades a Licata, secondo quanto riportato da Rai News.

Sul posto sono arrivate immediatamente 5 squadre di vigili del fuoco da Agrigento, per dare una mano ai colleghi locali.

licata-incendio-agrigento-nube-tossicaFonte foto: Tuttocittà.it
Il rogo è divampato in un sito di stoccaggio dei rifiuti in contrada Bugiades, a Licata

In soccorso è giunta anche la Protezione civile, mentre la Polizia ha regolato il traffico in un punto di ingresso e di uscita dalla città del litorale agrigentino.

Le fiamme hanno costretto l’Anas a chiudere un tratto della statale 115 “Sud Occidentale Sicula”, con un massiccio dispiegamento di forze dell’ordine.

Il rischio di nube tossica e la matrice dolosa

La colonna di fumo è stata visibile da chilometri di distanza per ore. La quantità di rifiuti depositata nella discarica fa temere gravi conseguenze ambientali, con il rischio che una nube tossica avvolga Licata e le zone limitrofe.

Ai cittadini è stato raccomandato di non aprire finestre e balconi, non stendere biancheria e limitare l’uso di condizionatori.

La polizia è al lavoro per accertare l’origine del rogo. Non si esclude la matrice dolosa.

Il deposito, di proprietà della ditta Omnia, è sotto sequestro da quasi 2 anni per delle presunte violazioni ambientali in materia di gestione e smaltimento di rifiuti speciali.

Scuole chiuse, l’annuncio del sindaco

Il sindaco di Licata, Angelo Balsamo, ha comunicato che le scuole resteranno chiuse nella giornata di lunedì 22 gennaio.

“L’incendio è domato – ha commentato il primo cittadino del comune siciliano – ed in questo senso mi sento di rassicurare i cittadini. Però, tenuto conto delle risultanze scientifiche delle previsioni meteo del meteorologo Claudio Ortega, che parlano dello stazionamento della nube di fumo sulla nostra città, abbiamo preferito, in via prudenziale, chiudere le scuole per domani, 22 gennaio 2024″.

incendio-licata-agrigento-nube-tossica Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,