,,

Imane Fadil, le indiscrezioni sulle ultime analisi

Gli ultimi accertamenti avrebbero escluso l'avvelenamento doloso

Le ultime analisi effettuate sul corpo di Imane Fadil, una delle testimoni chiave del caso Ruby, morta il primo marzo scorso, sembrano confermare l’ipotesi di una morte naturale.

Secondo alcune indiscrezioni riportate da ANSA, gli accertamenti del team di medico-legali guidati dall’anatomopatologa Cristina Cattaneo, dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e dai pm Luca Gaglio e Antonia Pavan, avrebbero escluso l’avvelenamento doloso come causa del decesso.

Il procuratore aggiunto a capo dell’inchiesta, Tiziana Siciliano, ha però spiegato che la consulenza “non è stata depositata” dagli esperti alla Procura, e che quindi una risposta ‘ufficiale’ si potrà avere solo con i risultati finali dell’autopsia, dopo i complessi accertamenti di questi mesi. Le notizie circolate finora infatti sarebbero solo anticipazioni emerse in attesa della deposizione della relazione, che dovrebbe avvenire la prossima settimana.

VIRGILIO NOTIZIE | 12-07-2019 22:40

imane-fadil Fonte foto: ANSA
,,,,,,,