,,

Il Regno Unito dice stop all'Erasmus, social network in rivolta

Effetto Brexit, la Camera dei Comuni ufficializza l’addio

La Camera dei Comuni del Regno Unito ha ufficialmente detto addio all’Erasmus+, il programma promosso dall’Unione Europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020. È uno dei primi effetti della Brexit ed è stato approvato dal Parlamento britannico con 344 voti a 254. La decisione non è passata inosservata e ha scatenato una vera e propria protesta che è esplosa, come prevedibile, sui social network.

Tra i vari commenti spicca quello dello storico britannico Simon Schama che su Twitter ha criticato la scelta senza mezzi termini: «Questa è una decisione miserabile, un furto alle giovani e future generazioni». Dello stesso avviso anche l’ex deputata Luciana Berger: «Ho imparato così tanto durante il mio anno di Erasmus, è stata una delle esperienze più belle della mia vita. È devastante sapere che le nuove generazioni non avranno la mia stessa opportunità».

Non solo reazioni provenienti dal Regno Unito perché anche molti italiani hanno espresso il loro parere sulla decisione presa dalla Camera dei Comuni. Tra questi c’è quello dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi: «Dicendo addio all’#Erasmus il Regno Unito scrive una pagina triste non solo per gli studenti europei. A maggior ragione adesso l’Unione Europea ha il dovere di investire sull’educazione, sulla conoscenza e sulle nuove generazioni».

Il tweet del leader di Italia Viva non è isolato ma in linea con quello di altri utenti: «L’addio dell’Inghilterra al progetto #Erasmus è il frutto avvelenato di una politica miope, idiota e devastante. Mentre nel mondo soffiano venti di guerra e tornano sentimenti di razzismo e intolleranza, si nega alle nuove generazioni un’opportunità di scoprirsi e mescolarsi», «Capisco che il momento sia molto difficile ma anche una decisione di questo tipo contribuisce a rendere il nostro mondo sempre più piccolo e triste», « L’abbandono del progetto #Erasmus nell’ambito #Brexit danneggia l’idea di avere un’Europa senza confini, danneggia i giovani che più di chiunque necessitano di sviluppare un pensiero ampio e critico», «Che decisione miserabile quella del Parlamento britannico di ritirarsi anche dall’#Erasmus. Era l’unico progetto europeo che le giovani generazioni potessero vantare con orgoglio».

VirgilioNotizie | 09-01-2020 14:40

Brexit Fonte foto: ANSA
,,,,,,,