,,

Il pilota si sente male e l'aereo deve rientrare a Malpensa dopo un'ora e mezza: stava andando a New York

Un volo Emirates partito da Malpensa è dovuto rientrare a Milano a causa del malore improvviso del pilota, soccorso subito dopo l'atterraggio

Pubblicato il:

Attimi sicuramente di preoccupazione durante un volo internazionale partito da Milano Malpensa nel pomeriggio di lunedì 13 marzo 2023. Dopo il decollo, il pilota si è sentito male ed è stato necessario rientrare nell’aeroporto milanese per prestargli immediate cure mediche.

Malore per il pilota sul volo Milano-New York

Stando a quanto riportato da numerose fonti, la disavventura è capitata a bordo di volo Emirates partito da Malpensa e diretto a New York. Un’ora e mezza dopo la partenza dalla provincia di Varese, il pilota ha iniziato a sentirsi male.

Non sono riportati i dettagli del malessere, ma quanto successo al Primo Ufficiale ha reso necessario invertire la rotta del volo Emirates 205 e fare immediato rientro a Milano Malpensa.

volo emiratesFonte foto: iSTOCK

Prima di invertire la rotta, l’aereo Emirates aveva già raggiunto l’Oceano Atlantico

Nonostante la situazione, sarebbe riuscito lui stesso a portare avanti le operazioni di atterraggio, coadiuvato dal co-pilota.

Nessun problema per i passeggeri del volo Emirates

La situazione non è passata ovviamente inosservata ai passeggeri del volo Emirates diretto a New York: il viaggio da 7 ore si è interrotto dopo circa 90 minuti, poi è stato necessario rientrare a Malpensa per soccorrere il pilota.

Dopo l’atterraggio, il pilota del volo A380 è stato raggiunto dal personale medico già allertato e pronto a intervenire. Nessun problema diretto invece per i passeggeri, se non la necessità di riprendere da capo il viaggio.

Poche settimane fa un caso simile sulla stessa rotta

Quanto accaduto nella giornata di lunedì 13 marzo 2023 non è qualcosa di mai sentito prima, tutt’altro. Solo tre settimane fa un volo della Ita Airways sempre diretto a New York ha dovuto fare retrofront quando si trovava a metà del volo.

Mentre stava sorvolando l’Oceano Atlantico, infatti, è arrivata comunicazione di un grave problema all’aeroporto d’arrivo, il JFK: a causa di un’improvvisa mancanza di corrente, l’aereo non ha potuto proseguire il viaggio ed è dovuto rientrare.

Diverso invece il motivo dietro ai disordini su un volo Los Angeles-Boston dei giorni scorsi: durante il viaggio, uno dei passeggeri ha provato ad aprire i portelloni dell’aereo e in seguito ha colpito e ferito una delle assistenti di volo. Ora l’uomo rischia il carcere e una multa da 250mila dollari.

pilota-malore-aereo-malpensa Fonte foto: iSTOCK
,,,,,,,,