,,

Il 5 maggio nella Storia di Napoleone e Garibaldi: perché questa data ci ricorda le loro imprese

Il 5 maggio è una data storica ricordata perché nel 1821 è morto Napoleone. Lo stesso giorno del 1860 parte la Spedizione dei Mille di Garibaldi

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Il 5 maggio è una data storica molto importante, ricordata da tutti perché in quel giorno del 1821 sull’isola di Sant’Elena muore, a soli 52 anni, Napoleone Bonaparte.

Lo stesso giorno di 39 anni dopo, nel 1860, un altro evento lascia un segno indelebile nella Storia: da Quarto, vicino a Genova, parte la Spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi che ha fornito la spinta decisiva per l’unità d’Italia.

Chi era Napoleone Bonaparte, morto il 5 maggio 1821

Nato nel 1769 ad Ajaccio, in Corsica, Napoleone intraprende fin da giovane la carriera militare.

A 26 anni, gli viene affidato il comando dell’armata francese nella Campagna d’Italia contro gli austriaci con il grado di generale.

Sfrutta la popolarità ottenuta sui campi di battaglia e i meriti conseguiti per lanciare la sua carriera politica.

Napoleone diventa imperatore dei francesi dal 1804 al 1814 e poi per cento giorni nel 1815 prima di essere definitivamente sconfitto a Waterloo e costretto in esilio.

La sua opera più significativa è il Codice napoleonico che conferma le maggiori conquiste della Rivoluzione: la libertà religiosa, il diritto di proprietà privata e la laicità dello Stato, l’uguaglianza giuridica. Sono alcuni dei valori alla base delle moderne democrazie.

Celebre la poesia di Alessandro Manzoni “Il Cinque Maggio” scritta per ricordare le imprese di Napoleone.

Parte il 5 maggio la Spedizione dei Mille

La Spedizione dei Mille è considerata uno degli eventi storici cruciali del Risorgimento. Un migliaio di volontari, sotto il comando di Giuseppe Garibaldi, partono la notte tra il 5 e il 6 maggio 1860 da Quarto, una cittadina vicino a Genova all’epoca nel Regno di Sardegna, e raggiunsero la Sicilia.

Lo scopo delle truppe garibaldine è quello di dare supporto alle rivolte scoppiate in Sicilia allo scopo di rovesciare il governo borbonico.

Sulla spinta delle prime vittorie militari, la spedizione prosegue fino a conquistare tutto il Regno delle Due Sicilie che verrà poi annesso al nascente Regno d’Italia.

Chi era Giuseppe Garibaldi

Nato a Nizza il 4 luglio 1807, Giuseppe Garibaldi è stato una delle figure principale del Risorgimento e fu soprannominato “l’eroe dei due mondi” per le imprese portate a termine sia in Europa che nel Sud dell’America.

Garibaldi ha iniziato la sua carriera come ufficiale a bordo di navi mercantili fino a diventare capitano.

La sua impresa militare più celebre e nota è la Spedizione dei Mille, evento storico fondamentale per il processo che ha portato poi all’unificazione dell’Italia.

È stato un massone ed era apertamente repubblicano. Garibaldi morì il 2 giugno 1882.

napoleone Fonte foto: IPA
,,,,,,,,