,,

Horizon Forbidden West, la statua di Aloy irrompe a Firenze: l'omaggio di Sony alle donne del passato

A Firenze la statua di Aloy, protagonista di "Horizon: Forbidden West", celebra le donne del passato in occasione dell'uscita del videogioco

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Chi passeggerà per piazza Madonna della Neve a Firenze potrà ammirare, fino al 27 febbraio, una nuova statua temporanea. La statua ritrae Aloy, la protagonista del videogioco “Horizon: Forbidden West”, in uscita su PlayStation 4 e PlayStation 5 il 18 febbraio 2022.

Aloy, cosa ci fa una statua della protagonista di “Horizon: Forbidden West” a Firenze

L’Ansa riporta le parole di Marco Saletta, general manager Sony Interactive Entertainment Italia, sulla scelta di portare Aloy tra le strade di Firenze: “La storia di Aloy ci racconta la capacità, da parte dell’industria videoludica, di trasportare nella dimensione del videogioco storie e temi universali, mettendo al centro il giocatore, e permettendogli di vivere e giocare storie profonde e articolate, vestire i panni di personaggi incredibilmente sfaccettati, senza perdere mai di vista l’opportunità di sognare”.

Chi è Aloy, protagonista di “Horizon: Forbidden West”

Aloy, che nel videogioco post-apocalittico è una cacciatrice che cerca di sopravvivere in un mondo infestato da macchine letali, è suo malgrado un’emarginata: respinta dai suoi simili per essere una “senza madre”, Aloy affronterà un viaggio che la porterà a rivalutare il concetto di diversità. Diversità che non è motivo di discriminazione, ma di celebrazione della propria unicità.

Il blog ufficiale di PlayStation enuncia un messaggio importante, incarnato proprio dall’eroina della serie di “Horizon”, cioè quello di celebrare tutte le donne del passato che hanno contribuito ad accrescere il patrimonio artistico, culturale, scientifico e sociale dell’Italia.

Statua di Aloy di “Horizon: Forbidden West”, perché è stata scelta proprio Firenze

E Firenze non è una città scelta casualmente. Sono molti infatti i luoghi e i monumenti che ricordano alcune delle donne che hanno lasciato un segno nella storia: il giardino che omaggia Tina Anselmi, la prima donna divenuta ministro della Repubblica; la terrazza dedicata a Marielle Franco, l’attivista e politica brasiliana uccisa nel 2018; la targa in zona Careggi dedicata a Maria Petrocini, prima chirurga fiorentina.

Federico Gianassi, assessore alle attività economiche, ha commentato: “Siamo contenti che Sony Interactive Entertainment Italia abbia scelto Firenze per questo progetto. Il settore del gaming è cresciuto moltissimo negli anni e crescerà ancora“.

aloy Fonte foto: ANSA

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,