,,

Guerra Ucraina, cosa prevede il piano di pace in 15 punti: l'anticipazione del Financial Times

Il Financial Times ha diffuso una bozza del piano di pace a cui starebbero lavorando i negoziatori di Ucraina e Russia: ecco cosa prevede

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Il Financial Times, noto quotidiano britannico che segue da vicino gli sviluppi della guerra in Ucraina scoppiata dopo l’invasione della Russia, ha reso nota la bozza del piano di pace a cui i negoziatori di entrambe le parti starebbero lavorando. Si tratta di un piano che si snoda in quindici punti, e contiene alcuni compromessi per mettere fine al conflitto.

Guerra Ucraina, Kiev commenta la bozza pubblicata dal FT

A stretto giro, il consigliere del presidente Zelensky, Mykhailo Podolyak, ha commentato la bozza pubblicata dal FT. Come riporta l’Adnkronos, ha dichiarato: “Il Financial Times ha pubblicato una bozza, che rappresenta la posizione della parte russa. Niente di più. L’Ucraina ha e sue posizioni. L’unica cosa che confermiamo in questa fase è un cessate il fuoco, il ritiro delle truppe russe e garanzie di sicurezza da un certo numero di paesi”.

Guerra Ucraina, la bozza del piano di pace

Secondo quanto riportato dal Financial Times, il piano comporterebbe, in sintesi, queste implicazioni:

  • il cessate il fuoco in Ucraina e il ritiro dell’esercito russo;
  • la neutralità dell’Ucraina, che dovrà quindi abbandonare le proprie ambizioni per aderire alla Nato;
  • una limitazione delle forze armate ucraine, con l’impossibilità di ospitare basi militari di altri Paesi;
  • garanzie per le minoranze che parlano russo in Ucraina.

Dopo giorni di negoziati a vuoto e corridoi umanitari minacciati da missili e bombe, il conflitto sembra quindi avvicinarsi a una risoluzione: lasciamo ai posteri le riflessioni su chi ne sarà uscito vittorioso e chi sconfitto. Tuttavia, è innegabile che dopo settimane di bombardamenti le due parti dovranno rinunciare a qualcosa pur di mettere fine alla guerra.

Guerra Ucraina, gli ostacoli per il piano di pace

Il Financial Times sottolinea che la strada per la pace non è priva di impedimenti: le garanzie dell’Occidente per la sicurezza ucraina potrebbero rivelarsi un “grande ostacolo ad ogni accordo, così come i territori” conquistati dalla Russia nel 2014.

Infatti, se da un lato l’Ucraina potrà conservare la propria sovranità e ottenere finalmente il ritiro delle truppe russe, dall’altro sarà costretta a rinunciare alla volontà di entrare a far parte dell’Alleanza atlantica (cos’è la Nato), e alla possibilità di ospitare sul proprio territorio basi militari di Paesi stranieri.

Uno dei punti più controversi riguarda poi la richiesta della Russia per il riconoscimento, da parte dell’Ucraina, dell’annessione della Crimea nel 2014 e dell’indipendenza delle Repubbliche di Donetsk e Lugansk, nel Donbass.

Guerra Ucraina, un incontro tra Zelensky e Putin è possibile?

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in conferenza stampa con il collega turco Mevlut Cavusoglu, ha affermato che prima di parlare di eventuali incontri tra i leader dei due Paesi in conflitto, è necessario prima raggiungere un’intesa. “Prima dovrebbe essere raggiunto un accordo, poi l’incontro potrebbe aver luogo”, ha detto Lavrov.

Ucraina e Russia, dov'è il fronte caldo della guerra e quali sono le aree colpite dagli attacchi russi Fonte foto: ANSA
Ucraina e Russia, dov'è il fronte caldo della guerra e quali sono le aree colpite dagli attacchi russi
,,,,,,,,