,,

Guerra in Ucraina e minaccia nucleare, Curcio: "L'Italia ha un piano". In cosa consiste e cosa prevede

Il capo della Protezione civile Curcio ha confermato che l'Italia ha pronto un piano contro la minaccia nucleare: in che consiste e cosa prevede

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

L’Italia ha un piano per far fronte alla minaccia nucleare, tema tornato prepotentemente alla ribalta a causa della guerra tra Russia e Ucraina. A confermarlo pubblicamente è stato Fabrizio Curcio, a capo del Dipartimento della Protezione civile.

Nucleare, il piano dell’Italia: cosa ha detto Curcio

In conferenza stampa, Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile, ha dichiarato a proposito della guerra in Ucraina: “Il Paese è allertato sotto tutti i punti di vista: accoglienza, assistenza e soccorso. Il Paese, però, è attrezzato anche ad altri livelli”. Poi, sul piano contro la minaccia nucleare, ha aggiunto: “Il nostro piano è attivo e funzionante. Abbiamo anche in via di approvazione un ulteriore aggiornamento. Il piano esiste, ma speriamo di non doverlo mai attuare“.

CurcioFonte foto: ANSA
Il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio.

Cosa prevede il piano dell’Italia contro la minaccia nucleare

Il piano dell’Italia contro la minaccia nucleare è redatto e aggiornato dal Dipartimento della Protezione civile ogni 3 anni e coinvolge il Dipartimento dei Vigili del Fuoco e le Prefetture. Il documento ipotizza scenari e sorgenti di rischio (valutandone le conseguenze radiologiche), stabilisce come funziona il sistema di allertamento e delinea l’organizzazione del coordinamento operativo.

Come riporta ‘La Repubblica’, il piano italiano si compone di 4 parti: nella prima sono illustrati gli obiettivi generali del Piano Nazionale e i presupposti di legge; la seconda parte delinea lo scenario di riferimento, i presupposti tecnici e la stima delle conseguenze radiologiche; nella terza parte è illustrata la strategia operativa (dal sistema di allertamento allo scambio delle informazioni, dal monitoraggio dell’ambiente e degli alimenti alle misure di tutela per la salute pubblica), la quarta parte fa riferimento ai modelli di intervento (sistema di coordinamento, attuazione del piano, procedure operative per la valutazione degli eventi e le fasi di preallarme e di allarme).

Nel documento sono presenti 19 tabelle e 9 allegati sui livelli dosimetrici di intervento, sulle indicazioni operative per la iodoprofilassi, sull’utilizzo di mezzi aerei per la ricerca delle sorgenti, sulla pianificazione delle emergenze e sulla rete nazionale di sorveglianza della radioattività ambientale.

Quando scatta il piano dell’Italia contro la minaccia nucleare

Il piano italiano scatta piano in caso di eventi scatenati da sorgenti radioattive (come eventuali incidenti durante il trasporto di materiale radioattivo o altri accadimenti accidentali) e nucleari (legati a centrali nucleari, reattori, incidenti a unità navali a propulsione nucleare o incidenti che possono verificarsi durante il trasporto di materiale nucleare).

Centrali nucleari in Ucraina, quante sono e dove. I rischi di una nuova Chernobyl per la guerra con la Russia Fonte foto: ANSA
Centrali nucleari in Ucraina, quante sono e dove. I rischi di una nuova Chernobyl per la guerra con la Russia
,,,,,,,,