,,

"Green pippe e rischio chiusure a novembre", De Luca lancia l'allarme

Il governatore della Campania invita a tenere alta l'attenzione sui contagi Covid e torna a parlare di rischio chiusure

Vincenzo De Luca, governatore della Campania, con il suo classico eloquio ‘poderoso’, è tornato a lanciare moniti circa il pericolo di nuove ed eventuali chiusure innescate dal Covid.

“In Campania non c’è diritto di cittadinanza per i ‘no green pippe’. Se continuiamo a distrarci, a novembre richiudiamo. Già l’ultima settimana abbiamo avuto un aumento di positivi”, ha dichiarato nel corso di un incontro con attori e produttori della soap Rai ‘Un posto al sole’, che compie 25 anni.

“Siamo obbligati a non dormire per seguire mattina, sera e notte i comunicati dei positivi della giornata – ha aggiunto De Luca -. C’è un velo di imbecillità, di stupidità e di false notizie che purtroppo ha condizionato e rischia di condizionare”. “Non illudiamoci, se continuiamo a distrarci, a novembre richiudiamo”, ha ripetuto.

“Ieri – ha proseguito il governatore – mentre facevo un’iniziativa alla Città della Scienza, mi arriva la notizia che abbiamo 11 bambini e 5 insegnanti positivi in una scuola a Qualiano. Facciamo il contact tracing ricostruendo i rapporti che hanno avuto questi bambini, andiamo nelle famiglie e sono tutti figli di genitori non vaccinati. Ed è una cosa che mi fa impazzire”.

E ancora: “Che c’entra questo con lo stato di diritto, con queste palle degli intellettuali radical chic? Cioè tu rivendichi come tuo diritto il diritto di contagiare i tuoi figli e di mandare i tuoi figli a contagiare altri bambini nelle scuole, nelle quali puoi trovare un bambino immunodepresso che è in cura magari al Santobono, o al Pascale, per problemi oncologici, di leucemia“.

“Questa totale perdita di senso civico e di senso di responsabilità è una cosa che mi fa impazzire”, ha tuonato sempre De Luca. Nel frattempo, l’istituto che ha registrato il focolaio di Covid resterà chiuso fino a lunedì 25 ottobre.

Il dirigente scolastico del ‘Di Giacomo-Santa Chiara’ di Qualiano (Napoli), Angela Carandente Sicca, ha dato disposizioni per procedere con la didattica digitale integrata per tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. La ripresa delle lezioni in presenza è stata calendarizzata per lunedì 25 ottobre, mentre la sospensione delle attività didattiche in presenza per la scuola dell’infanzia fino a venerdì 22 ottobre.

Stop anche agli incontri scuola-famiglia che erano previsti mercoledì 20 e venerdì 22 ottobre. Sospesa pure la gita scolastica al Teatro San Carlo di Napoli che avrebbe dovuto tenersi giovedì 21 ottobre. L’evento è stato rinviato a data da destinarsi.

VirgilioNotizie | 20-10-2021 16:20

Milano, manifestazione e corteo dei no Green pass: centro bloccato Fonte foto: ANSA
Milano, manifestazione e corteo dei no Green pass: centro bloccato
,,,,,,,