,,

Grecia, trovata morta la scienziata britannica dispersa: è giallo

La 34enne era uscita per fare jogging e non era più rientrata. Era in vacanza con il fidanzato

È stata trovata morta Natalie Christopher, l’astrofisica britannica di cui si erano perse le tracce da lunedì sull’isola greca di Icaria. Lo ha riferito la tv pubblica greca Ert. La scienziata, 34 anni, si trovava in vacanza insieme al compagno. Era uscita per fare jogging ma non è più tornata.

Il corpo della donna è stato trovato da un volontario vicino a un dirupo, ad un chilometro e mezzo dall’hotel dove alloggiava. Non sono ancora chiare le cause della morte. La coppia, che vive a Cipro, era arrivata sull’isola sabato tre agosto. Il fidanzato, un 38enne cipriota, ha denunciato la scomparsa della donna dopo diverse ore passate senza riuscire a contattarla sul cellulare. Subito erano partite le ricerche condotte da polizia, vigili del fuoco e volontari.

La polizia sta indagando per cercare di ricostruire le ultime ore di vita della 34enne. Una donna di servizio dell’hotel ha dichiarato di aver sentito litigare la coppia e di aver trovato un lenzuolo sul divano, circostanza che potrebbe indicare che i due non avevano dormito insieme. Nella loro stanza la polizia ha trovato un cuscino e un lenzuolo con tracce di sangue. Il fidanzato, che non è al momento indagato, ha detto agli inquirenti che la compagna aveva avuto un’emorragia al naso.

È il secondo caso del genere in poche settimane in Grecia. Lo scorso luglio sull’isola di Creta era stata ritrovata morta la biologa americana Suzanne Eaton, 59 anni. Come la britannica, era uscita per andare a correre e non era più ritornata. Il suo corpo è stato ritrovato giorni dopo in un vecchio bunker della Seconda Guerra mondiale. Il caso era stato risolto con l’arresto di un agricoltore 27enne della zona, che ha confessato di aver violentato e ucciso l’americana.

VIRGILIO NOTIZIE | 08-08-2019 08:40

natalie-grecia Fonte foto: Facebook
,,,,,,,