,,

Governo M5S-PD, il suggerimento di Sala a Zingaretti

Per Sala il governo deve ripartire dal "metodo Milano"

Il governo M5S-Pd “si farà. Mi auguro che duri il tempo utile per eleggere il prossimo presidente della Repubblica. In Italia, in questo periodo storico, il presidente è più importante di qualsiasi premier”. Lo ha affermato il sindaco di Milano, Beppe Sala, in un’intervista al Corriere della Sera.

Sala, tra i primi nel PD a chiedere di verificare una possibile convergenza con il M5S, si è detto “disorientato da certi atteggiamenti” che gli sembrano “più la difesa di situazioni personali che atti politici”. “Il mio suggerimento al Pd è di tenere i nervi saldi ma fissare una linea oltre la quale non si può andare”, ha detto il primo cittadino di Milano.

Secondo Sala l’alleanza tra M5S e PD deve riportare l’Italia nel contesto europeo, perché “sull’europeismo non si scherza“. “Come non si scherza – spiega – sul fatto che il nostro alleato naturale siano gli Stati Uniti anche se adesso sono governati da un presidente discutibile. Strizzare l’occhio a Putin è la cosa più sbagliata al mondo”.

La priorità del governo giallo-rosso per il sindaco di Milano dovrebbe essere quella di aprire una nuova stagione di riforme, a partire dalla ridefinizione delle responsabilità tra centro e realtà locali. “Ritengo ingovernabile un Paese con 8.000 comuni, 80 province, 15 ex province, 14 città metropolitane, 20 regioni. Una macchina infernale, impossibile da gestire”, spiega Sala.

Il sindaco di Milano non è contrario all’autonomia, ma “è assurdo il modo con cui si sia tentato di dare più poteri alle Regioni”. Invece “si diano più poteri ai Comuni“, “si aboliscano le province e si ripensino radicalmente le città metropolitane”.

Infine il suggerimento a Zingaretti: il governo riparta dal “metodo Milano“. “Consiste – spiega Sala – nella capacità di guardare a lungo termine, di fare con serietà un piano di governo del territorio, nel lavorare bene tra pubblico e privato rispettando i valori di ogni componente della società, dalle università alle imprese e dai lavoratori italiani agli immigrati che spesso fanno i lavori più umili”.

VIRGILIO NOTIZIE | 01-09-2019 11:56

Dalla crisi alla nascita di un nuovo governo: cosa è successo Fonte foto: Ansa
Dalla crisi alla nascita di un nuovo governo: cosa è successo
,,,,,,,