,,

Governo e regionali, cena Di Maio-Zingaretti: le prossime mosse

I leader di PD e M5S hanno discusso di manovra economica, legge elettorale e elezioni regionali

Lanciare l’azione di governo, la nuova legge elettorale e l’alleanza Pd-M5S su scala regionale: di questo hanno discusso Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio lunedì sera a cena, a poche ore dal voto sul taglio dei parlamentari, definito “un passaggio importante” dal leader cinquestelle. È la seconda volta che i leader dei due partiti si incontrano a cena: la prima, lo scorso 23 agosto nell’abitazione di Vincenzo Spadafora, aveva portato alla nascita del governo giallo-rosso.

L’ipotesi sulla nuova legge elettorale

Con l’approvazione della riforma costituzionale sul taglio dei parlamentari, il Partito Democratico, nonostante i mal di pancia interni, ha tenuto fede a una delle promesse fatte al M5S, considerata necessaria per gettare le basi della neonata alleanza. Ora c’è da cementificare questo rapporto, a partire dalla manovra economica e dalla futura legge elettorale.

Secondo quanto riporta ‘Il Messaggero’, mentre gli altri partiti che sostengono il governo giallorosso, Italia Viva e Liberi e Uguali, spingono per il proporzionale, Zingaretti e Di Maio avrebbero discusso dell’ipotesi di un sistema a doppio turno su base nazionale, per puntare su un’alleanza strutturata tra il centro-sinistra e i cinquestelle.

La partita delle elezioni regionali

Tutto dipenderà da come andranno le imminenti elezioni regionali in Umbria, che sarà un vero e proprio banco di prova per la tenuta del governo: in caso di successo i due leader potrebbero estendere l’alleanza giallo-rossa anche alle altre regionali, a partire dalla Calabria. Mentre in Emilia Romagna la costituzione della coalizione sembra più complicata.

Ma su questo punto ci sono da registrare le resistenze e i malumori all’interno del Movimento 5 Stelle, con diversi parlamentari che nei giorni scorsi hanno chiesto un passo indietro dell’attuale capo politico, mentre altri sono pronti a lasciare il partito.

Coordinare la comunicazione di governo

Zingaretti e Di Maio hanno discusso della prossima manovra economica e gettato le basi per un’intesa sulla prossime riforme. Ma hanno parlato anche di come ridurre le tensioni tra gli alleati di governo, considerando anche quanto fatto nell’esecutivo giallo-verde. Per evitare la rincorsa ai titoli di giornale e alle interviste, che alimentano le distanze e creano crisi, i due leader si sarebbero detti d’accordo nel coordinare la comunicazione del governo e dei due partiti.

VIRGILIO NOTIZIE | 09-10-2019 09:53

Fiducia al governo M5S-PD: le reazioni da Zingaretti a Salvini Fonte foto: Ansa
Fiducia al governo M5S-PD: le reazioni da Zingaretti a Salvini
,,,,,,,