,,

Conte bis, Zingaretti e l'appello al M5S. Svolta sulla flat tax

Zingaretti è intervenuto a Di Martedì per parlare del futuro del nuovo governo

“Abbiamo bisogno di un governo che rema nella stessa direzione, altrimenti l’Italia muore”. Queste le parole del leader del Pd Nicola Zingaretti, dopo il voto di fiducia al Senato che ha sancito l’inizio del nuovo governo Conte bis.

Intervistato a Di Martedì (La 7), Zingaretti ha auspicato che il nuovo esecutivo vada avanti senza contrasti: “Considero della mia squadra anche i 5 Stelle. Basta con i litigi e gli sgambetti”. Aggiungendo: “Non bisogna mai avere paura di confrontarsi. Basta con la stagione dell’odio e del preconcetto. Aprire un confronto e rispettarsi a vicenda è importante. Guai a pensare di poter fare un governo tra nemici“.

Parlando poi delle future mosse del governo giallo-rosso, il leader dem ha dichiarato: “Togliamo la follia della Flat Tax. In Italia i consumi e i fatturati delle aziende sono fermi da mesi. La priorità è abbassare le tasse ai redditi medio bassi degli italiani”.

Secondo Zingaretti, il governo precedente “aveva fallito” perché c’era “crescita zero” a causa anche di una perenne campagna elettorale che gli italiani pagavano con l’aumento dell’Iva e delle tasse”. Non è mancato un attacco al leader della Lega Matteo Salvini: “Ad agosto, chi ha capito che stava arrivando il conto ha voluto andarsene. Aveva percepito che un’esperienza di governo stava fallendo”.

“Matteo Salvini è un mio avversario” – ha aggiunto – “lo rispetto in quanto tale. A mio giudizio ha fatto un drammatico errore: è stato troppo in campagna elettorale senza garantire il futuro del paese. Serve a prendere voti nel breve periodo, ma non a risolvere i problemi delle persone”.

Rispondendo poi alla domanda sulla posizione di Matteo Renzi nel Pd, Zingaretti ha affermato: “Renzi? ognuno deve rispondere delle proprie azioni. Eravamo al 18% dei consensi, ora siamo al 24%”. Sul ruolo di Renzi nella formazione del nuovo esecutivo, il leader del Pd ha raccontato: “Matteo ha avuto un’idea, io ho voluto guardare la proposta per verificare se ci fosse la possibilità. Io mi sono sentito in dovere, ma non per me, di verificare se c’erano le condizioni per un governo di svolta”.

Sul nodo che si era creato per la scelta di due vicepremier nel nuovo governo, Zingaretti ha svelato: “Mi sono battuto per non avere i due vicepremier: voglio che non ci sia una sovrapposizione tra partiti, ma che si lavori insieme su un programma”.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-09-2019 22:42

Governo Conte bis: il Senato vota la fiducia. Le foto del giorno Fonte foto: ANSA
Governo Conte bis: il Senato vota la fiducia. Le foto del giorno
,,,,,,,