,,

Governo a rischio, retroscena: Draghi pronto a minacciare l'addio. Cosa sta succedendo e la mossa del premier

Si rincorrono le voci su una possibile caduta del governo Draghi per le tensioni interne all'esecutivo: cosa sta succedendo e la mossa del premier

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Non si placano le voci su una possibile caduta del governo italiano. Le indiscrezioni sul destino dell’esecutivo guidato da Mario Draghi si rincorrono da giorni ma, nelle ultime ore, i rumours si sono intensificati. A svelare l’ultimo retroscena è stato il quotidiano ‘Il Tempo’.

Perché Draghi è pronto a minacciare l’addio

L’Italia è chiamata ad attuare le riforme, a partire da quelle previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: fisco, catasto, lavoro e concorrenza. Le liti interne all’esecutivo, però, stanno rallentando l’azione del governo, con la riforma del catasto che è tornata a incendiare la politica italiana.

Mario Draghi, negli ultimi giorni, avrebbe manifestato le sue preoccupazioni anche al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Secondo ‘Il Tempo’, il premier sarebbe pronto a minacciare l’addio: non vuole rovinare la sua reputazione in Europa con riforme annacquate o fallite e questo sarebbe uno dei motivi per cui avrebbe imposto la stretta sul Ddl Concorrenza.

Governo a rischio, Draghi pronto a minacciare l'addio: cosa succede nel governoFonte foto: ANSA
Il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Draghi e la web reputation: l’analisi

In attesa della possibile mossa di Mario Draghi, Reputation Science, società specializzata nell’analisi e gestione della reputazione, ha fatto il punto della situazione sulla web reputation del presidente del Consiglio italiano.

Nel suo primo anno di governo, da febbraio 2021 a fine marzo 2022, la reputazione online di Mario Draghi ha raggiunto un valore di 153.209 R*, mentre il ‘sentiment‘ (il tenore dei commenti online) associato al presidente del Consiglio è risultato positivo o neutro nel 76% dei casi.

Andrea Barchiesi, co-fondatore e Ceo di Reputation Science, ha spiegato a ‘La Repubblica’: “Mario Draghi si sta rivelando un fenomeno più unico che raro. Da quando è ‘sceso’ nell’arena politica la sua cifra reputazionale è in ascesa e non sembra accusare le crisi che lo circondano, elemento che non abbiamo riscontrato in nessun altro protagonista della politica italiana. È un delicato equilibrio tra sistemi reputazionali: il sistema Draghi oggi prevale sul sistema politica, che storicamente soffre di una fragile reputazione. Si tratta di un fenomeno da studiare con interesse, soprattutto alla luce dei recenti avvenimenti. La positività del premier al Covid-19 e la guerra in Ucraina hanno fatto emergere nuovamente numerosi account con orientamenti No-Vax, No Green Pass e filo-Putin molto attivi nel criticare il governo su Twitter. Un mix ideologico esplosivo”.

Chi sono i leader politici più citati sul web

L’analisi di Reputation Science ha rivelato anche che Mario Draghi è il politico italiano più citato sul web (159 mila menzioni tra febbraio 2021 e marzo 2022). Dietro di lui si sono posizionati il segretario della Lega Matteo Salvini (77 mila) e il fondatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi, che ha appena lanciato una raccolta firme contro il reddito di cittadinanza (65 mila le interazioni dell’ex Pd).

Draghi Fonte foto: ANSA
,,,,,,,