,,

Google Maps segnala come monumento "L'uomo di Fener": da trent'anni saluta gli automobilisti lungo la Feltrina

Google Maps ha iniziato a segnalare "L'uomo di Fener" che da oltre 30 anni saluta gli automobilisti

Pubblicato il:

Come è noto, Google Maps, nel momento in cui si digita un luogo o un monumento celebre, fa apparire un contrassegno rosso, con tanto di fotografia del posto ricercato e i commenti dei visitatori con il classico giudizio a cinque stelle. Da tempo Maps mostra anche luoghi meno famosi, quali panchine, alberi particolari e altre chicche. Certo nessuno si aspettava che catalogasse anche “L’uomo di Fener”.

“L’uomo di Fener” segnalato da Google Maps

Chi è “L’uomo di Fener”? Da un po’ di giorni Google Maps ha fatto apparire un contrassegno lungo la strada statale Feltrina nel territorio di Alano di Piave poco dopo la rotonda del ponte che funge da confine tra le province di Treviso e di Belluno. In quel tratto c’è un muretto di pietre, alto poco più di un metro, su cui spesso si trova quello che gli abitanti della zona hanno ribattezzato “L’uomo di Fener”, soprannome che trae origine da una frazione di Alano.

Non si tratta di un monumento, bensì di una persona viva e vegeta che da oltre 30 anni, tutti i giorni, si posiziona sul parapetto e saluta gli automobilisti e i camionisti in transito.

Di recente, L’uomo di Fener è stato filmato dai vari passaggi della Google Car che con le sue telecamere realizza periodicamente le immagini di Street View e pone attenzione alle segnalazioni dei punti di interesse.

“L’uomo di Fener”, parla la sorella

“Lui ha sempre avuto la passione per le macchine e per i camion – spiega la sorella Vania, come riferisce Il Corriere della Sera – Ha iniziato a mettersi a bordo strada per salutare chi passa quando aveva 14 anni e non ha più smesso”.

“L’uomo di Fener” nutre un fortissimo interesse per le auto. Naturalmente non si perde un numero delle riviste specializzate. Poi c’è il ‘lavoro sul campo’. Grazie ai trent’anni di esperienza, oggi l’uomo sa perfettamente individuare in base al rumore del motore marche e modelli dei mezzi prima ancora di vederli transitare sulla strada.

Nella zona è diventato assai conosciuto e, nelle rare occasioni in cui non lo si vede, scatta la preoccupazione degli automobilisti che spesso transitano su quella strada.

La sindaca: “Quel muretto è ormai il suo ufficio”

“Quel muretto è praticamente diventato il suo ufficio, ha assistito in prima persona alla ricostruzione del parapetto e poi è tornato a salirci sopra”, ha spiegato la sindaca Amalia Serenella Bogana in riferimento alla distruzione del muretto avvenuta nel 2020 a causa di una frana.

fener Fonte foto: Virgilio

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,